Sequestrati due verricelli irregolari da oltre 3mila euro destinati a un'azienda di Arezzo

I funzionari dell'Agenzia Dogane e Monopoli (Adm) di Arezzo hanno proceduto al fermo di 2 verricelli a motore elettrico importati con una capacità di carico di 3mila chili

Nell'ambito delle attività di contrasto ai traffici illeciti, i funzionari dell'Agenzia Dogane e Monopoli (Adm) di Arezzo hanno proceduto al fermo di 2 verricelli a motore elettrico importati e destinati a un'azienda aretina con una capacità di carico di 3mila chili del valore complessivo di 3.631 euro, risultati non conformi alla normativa comunitaria.

La merce è stata sottoposta ad accurata verifica, dalla quale è emersa - spiega l'AdnKronos - la mancanza della marcatura prevista dalla direttiva 2006/42/Ce. Tale irregolarità è stata confermata anche a seguito di un ulteriore controllo da parte del Ministero dello Sviluppo Economico. I verricelli verranno quindi riesportati sotto la vigilanza dei funzionari doganali, per accertarne l'uscita dall'Unione Europea. La sanzione amministrativa massima prevista per l'importatore è pari a 24mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

  • Coronavirus, calo dei casi in Toscana: oggi 962 positivi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento