Sequestrata l'area Ex Fungaia, Forestale: "Eternit e rifiuti tossici a cielo aperto"

Sequestro preventivo per l'intera area dell'ex complesso industriale "EX Fungaia" di Gricignano. Ad apporre i sigilli questa mattina è stato il personale del Corpo Forestale dello Stato del locale Comando Stazione di Sansepolcro, coadiuvato dal...

sequestro ex fungaia 3

Sequestro preventivo per l'intera area dell'ex complesso industriale "EX Fungaia" di Gricignano. Ad apporre i sigilli questa mattina è stato il personale del Corpo Forestale dello Stato del locale Comando Stazione di Sansepolcro, coadiuvato dal Nipaf di Arezzo e dal pool ambiente della Procura della Repubblica.

Il complesso industriale si estende per una superficie complessiva di 6 ettari. Il provvedimento è stato eseguito in seguito ad accertamenti svolti nelle settimane precedenti dal Corpo Forestale dello Stato e dal Dipartimento Arpat della Toscana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
"Una realtà che per decenni ha rappresentato uno dei fiori all’occhiello per l’intera economia della Valtiberina - spiega il Corpo Forestale dello Stato - si è trasformata in una discarica a cielo aperto di rifiuti tossici e pericolosi a tal punto da imporre una immediata perimetrazione e messa in sicurezza del sito. Ma il problema più importante e urgente è rappresentato dalle coperture in eternit o fibrocemento dei capannoni in gran parte danneggiate e dalle quali è stato rilasciato nell’aria e nel suolo, un ingente quantitativo di fibre aerodispersibili. Quanto agli altri rifiuti, è stata accertata la presenza di migliaia di metri cubi di substrati organici, cartoni, plastiche, legno, polistirolo, materiali isolanti, carta catramata, bidoni di olio combustibile e altro materiale di varia natura. Tutti gli edifici del complesso si presentano in condizioni fatiscenti e liberamente accessibili nonostante l’area sia stata classificata come pericolosa anche dalle Autorità tecniche".

L’Amministrazione Comunale di Sansepolcro ha collaborato e si è resa disponibile per la messa in sicurezza dell'area facendosi carico delle prime misure di bonifica dell’amianto e fornendo al Corpo Forestale dello Stato tutta la propria collaborazione attraverso la custodia dell’area. Le indagini, coordinate dal Pubblico Ministero Angela Masiello, proseguiranno per accertare la responsabilità in ordine ai reati di gestione illecita di rifiuti e discarica abusiva e per monitorare le fasi di messa in sicurezza e bonifica del sito. Si ricorda che da oggi l’area è interdetta all’accesso e ogni intrusione sarà punita penalmente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento