Senza elettricità per ore e "nessuna risposta da Enel". L'odissea di una famiglia dell'Aretino

"I disagi che abbiamo patito sono i soliti - raccontano - niente acqua, niente luce, nessuna possibilità di utilizzare alcun elettrodomestico. Niente telefono fisso, niente alimentazione per il cellulare. Insomma, nulla di insormontabile però, di fatto, disagi che possono diventare davvero fastidiosi. Se poi si aggiunge a questo la mancanza completa di qualsiasi comunicazione il tutto diventa ancora più irritante".

Ore senza elettricità e, soprattutto, senza alcuna risposta sulle modalità e tempi di ripristino del servizio.

La disavventura è quella capitata ad una famiglia dell'Aretino. Babbo, mamma e due figli residenti a Poggio al Pino-Figline, località situata tra il comune di Capolona e quello di Arezzo.
Dalle 19,20 di lunedì 29 ottobre sono rimasti senza elettricità per, presumibilmente, dei guasti all'impianto di alimentazione dovuti all'ondata di maltempo che si è abbattuta sul territorio provinciale.
Un destino analogo a quello di molte altre famiglie, attività e cittadini residenti nelle varie province della Toscana.

"Ma quello che fa davvero arrabbiare - spiegano - è l'estrema difficoltà nel reperire informazioni sui tempi e sulle modalità di ripristino del servizio".

A detta dei diretti interessati infatti, dalle 19,20 e fino a notte inoltrata, al numero verde per le segnalazioni e l'assistenza tecnica di Enel non ha mai risposto nessuno.

"I disagi che abbiamo patito sono i soliti - raccontano - niente acqua, niente luce, nessuna possibilità di utilizzare alcun elettrodomestico. Niente telefono fisso, niente alimentazione per il cellulare. Insomma, nulla di insormontabile però, di fatto, disagi che possono diventare davvero fastidiosi. Se poi si aggiunge a questo la mancanza completa di qualsiasi comunicazione il tutto diventa ancora più irritante".

Secondo quanto reso noto da Enel attraverso una nota stampa "L’intensificarsi della forte ondata di maltempo, che dalle prime ore di questa mattina sta interessando tutta la penisola, ha provocato anche danni alle linee elettriche a causa della caduta di alberi ad alto fusto situati al di fuori della fascia di rispetto dagli elettrodotti, materiale divelto dalle intense raffiche di vento e allagamenti di cabine elettriche.

Le regioni principalmente impattate sono Toscana (con particolare riferimento alle province di Massa Carrara, Livorno, Lucca, Siena e Grosseto), Lazio (province di Roma, Latina e Viterbo), Lombardia (province di Brescia e Bergamo), Veneto (province di Belluno, Treviso, Venezia e Vicenza), Friuli Venezia Giulia(provincia di Udine), Liguria (province di La Spezia e Genova) e Sardegna (province di Sassari e sud Sardegna).

Il personale di E-Distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa tensione, sta operando per riparare le linee danneggiate. L’Azienda ha messo in campo oltre 10.000 persone tra risorse operative, tecnici e personale di impresa su tutto il territorio nazionale, mezzi speciali e gruppi elettrogeni con lo scopo di rialimentare i clienti nel minor tempo possibile. I tecnici dell’azienda stanno, inoltre, effettuando una serie di manovre in telecomando sulla rete elettrica per rialimentare i clienti rimasti senza energia".

E-Distribuzione è in costante contatto con le Prefetture, con le Istituzioni locali e con le strutture di Protezione Civile con cui si stanno organizzando interventi nelle zone di difficile accessibilità, anche in base all’evolversi delle condizioni meteo. Gli interventi di E-Distribuzione sul territorio proseguiranno fino al pieno ripristino del servizio elettrico, operando nel rispetto delle procedure di sicurezza che questi delicati interventi richiedono.

"E-Distribuzione ricorda che, per la segnalazione dei guasti - fanno sapere dall'azienda - è possibile contattare il numero verde 803.500, indicando il codice POD (nel formato IT001E…)della propria utenza riportato nella bolletta elettrica. Inoltre, è possibile ricevere informazioni anche sui canali social Facebook e Twitter di E-Distribuzione nonché sul sito Web www.e-distribuzione.it dove, nella sezione “interruzione di corrente”, è stata messa a disposizione la "mappa delle disalimentazioni" che fornisce dati in tempo reale sullo stato della rete elettrica".

Un appello colto dalla famiglia di Poggio al Pino-Fighille.
"Sì - concludono - ma non abbiamo ancora ricevuto alcuna risposta. Nessuno ha risposto alle nostre telefonate".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre: ipotesi coprifuoco. Novità su scuola e bus

  • Coronavirus Toscana: oggi 866 nuovi casi, 13 i decessi. La mappa provincia per provincia

  • Dilettanti, è ufficiale: stop ai campionati

  • Coronavirus: +812 casi oggi in Toscana e due morti. I dati, provincia per provincia

  • Covid. Ecco la nuova ordinanza regionale. Giani: "Verso didattica a distanza e presenze contingentate nei centri commerciali"

  • Lo sfogo del direttore di Rianimazione: "Abbracci senza mascherina, la gente non ha capito. Mi sono stancato"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento