rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Rifiuti, cattivi odori e inquinamento atmosferico: oltre 60 segnalazioni in un anno. Il bilancio Arpat

Sono stati 64 i casi denunciati da altrettanti aretini nel 2021. Di questi 17 sono stati classificati come "non di competenza"

Inquinamento atmosferico, gestione dei rifiuti e scarichi idrici. Sono queste le motivazioni più frequenti addotte dagli aretini che si sono rivolti ad Arpat, agenzia regionale per la protezione ambientale, per segnalare problematiche o richiedere interventi. Così come reso noto dall'agenzia attraverso un approfondimento, nel 2021 sono state 155 le segnalazioni giunte ai dipartimenti di Arezzo, Siena e Grosseto, a cui si aggiungono quelle destinate al settore agenti fisici. Nello specifico, 64 i casi riscontrati nell'Aretino, 49 nel Senese, 30 nel Grossetano e 12 curati dala sezione agenti fisici area Toscana sud.

"Per quanto riguarda le matrici contenute nelle segnalazioni dei cittadini - spiegano da Arpat - possiamo dire che la problematica maggiormente segnalata dalla cittadinanza, anche in questa parte di Toscana, è l’inquinamento atmosferico, in particolare le emissioni in atmosfera con o senza odori (55 segnalazioni), seguite da problemi connessi alla gestione dei rifiuti (32) e agli scarichi idrici (32). Infine, le segnalazioni classificate come “non di competenza” nel 2021 ammontano a 56".

Attualmente i tecnici hanno provveduto ad esaminare, con o senza sopralluogo, 55 siti dove si sono verificate problematiche mentre, altri 23 interventi sono stati inseriti in un calendario di controlli programmati. Per 14 è stato chiesto all’ente titolare del procedimento di verificare la necessità di attivare un controllo, 7 sono state archiviate d’ufficio e una ritirata dall’esponente.

Dipartimento di Arezzo

Come detto, sono stati 64 i casi denunciati da altrettanti aretini nel 2021. Di questi 17 sono stati classificati come "non di competenza". La principale lamentela ha riguardato emissioni in atmosfera con o senza odori (32) seguita dalle problematiche legate a: rifiuti (14), scarichi idrici (10), amianto (compreso amianto e altre matrici - 6), rumore (compreso rumore e altre matrici 2).

Il comune con il maggiore numero di esposti è Arezzo con 19 segnalazioni di cui 12 per emissioni in atmosfera e odori. Seguono poi Bucine con 8, San Giovanni Valdarno con 6 e Capolona con 5 segnalazioni. "Negli altri capoluoghi - spiegano da Arpat - le segnazioni effettuate sono inferiori a cinque. La durata media del procedimento si attesta a 29 giorni e gli esiti sono vari".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, cattivi odori e inquinamento atmosferico: oltre 60 segnalazioni in un anno. Il bilancio Arpat

ArezzoNotizie è in caricamento