rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Cronaca Saione / Via Trasimeno

Scritte razziste a Saione: portone e negozio etnico presi di mira. La denuncia di una residente

Le scritte sono state realizzate nella notte di ieri. Già durante l'inverno il quartiere era stato protagonista di raid di stampo xenofobo

"Questo è il portone di casa mia": inizia così il post di una giovane scrittrice aretina che vive nel cuore di Saione, in via Trasimeno. Il portone della sua abitazione è stato imbrattato insieme alla saracinesca di un locale etnico vicino, con spray nero e scritte offensive e xenofobe.

"Stamani - ha scritto la giovane sul proprio profilo Facebook condividendo le immagini - ci siamo svegliati con questa scritta e l'altra scritta -"m... via"- è stata fatta sulla saracinesca del negozio di ragazzi africani a fianco a noi. 
Spero che i giornali scrivano di questo episodio e che sia l'occasione per far nascere un vero dibattito costruttivo,  capace d'individuare delle reali soluzioni inerentemente alle questioni Saione,  sicurezza,  legalità".

scritte xenofobe saione 1-2

Saione, quartiere multietnico e dal complesso equilibrio, negli ultimi tempi è stato spesso oggetto di raid di stampo xenofobo. Lo scorso anno furono due gli episodi razzisti che aprirono una ferita in seno alla città. A dicembre furono sparsi nottetempo dei volantini razzisti, carichi di odio. Meno di un mese dopo, scritte intimidatorie furono impresse con lo spray in via Piave, dove ha sede Oxfam, una confederazione internazionale di organizzazioni non profit che si dedicano alla riduzione della povertà globale, attraverso aiuti umanitari e progetti di sviluppo e che dedica numerosi servizi ai migranti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scritte razziste a Saione: portone e negozio etnico presi di mira. La denuncia di una residente

ArezzoNotizie è in caricamento