Scooter e bici svaniti nel nulla: decine di colpi messi a segno. Esplode la rabbia su Facebook

Decine tra scooter e motorini spariti nel nulla. Il tormentone dell’estate aretina sembra proprio essere questo. C’è chi ha visto sparire la Lambretta di babbo, chi lo scooter nuovo di pacca, chi non ha più avuto notizie della Vespa e chi invece...

screen_scooter_rubato

Decine tra scooter e motorini spariti nel nulla. Il tormentone dell’estate aretina sembra proprio essere questo. C’è chi ha visto sparire la Lambretta di babbo, chi lo scooter nuovo di pacca, chi non ha più avuto notizie della Vespa e chi invece, dopo aver posteggiato sotto casa la propria due ruote, al mattino ha trovato niente altro che un parcheggio vuoto.

Ancora una volta la denuncia parte dai social network. In vari gruppi e profili pubblici infatti la discussione inizia a farsi accesa e in molti hanno riportato la propria esperienza raccontando di come, nelle settimane appena passate, hanno dovuto presentarsi davanti ai carabinieri per sporgere denuncia.

Pochi coloro che sperano di tornare in possesso del veicolo rubato anche se non mancano coloro che utilizzano la rete proprio per tentare di risalire in sella al proprio scooter.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
L’esempio più eclatante è quello reso noto pochi giorni fa. Un aretino ha deciso di creare una pagina fan dal titolo “Scooter Rubato”, raccontando non solo la vicenda che lo aveva visto coinvolto, ma anche chiedendo il sostegno del web. Una vicenda come tante altre che si è avvalsa dei social come cassa di risonanza. Ma nel frattempo i colpi messi a segno dai “soliti ignoti” continuano ad aumentare fin tanto da diventare una routine giornaliera.

Dai racconti lasciati dagli internauti, le zone più colpite sono quelle limitrofe al centro storico. Qui un gruppo di malviventi si aggirerebbe da qualche tempo a bordo di un furgone a bordo del quale, nottetempo, vengono caricati scooter e biciclette lasciati in sosta regolarmente.

Una situazione a quanto pare ben chiara alle forze dell’ordine che stanno cercando di fare luce sulla vicenda tentando di acciuffare i colpevoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Coronavirus: +7 casi nell'Aretino. Ci sono due studenti delle superiori (Itis Galilei e Isis Valdarno) e un neonato

  • Comunali 2020: liste, candidati, sezioni e voti: tutte le preferenze espresse

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento