Cronaca

Scandalo calcio dilettanti: le formazioni aretine respingono le accuse. Bucinese: "Estranei ai fatti"

Rispedite completamente al mittente le accuse che aleggiano sui dilettanti nel calcio aretino. Dopo lo scandalo che ha travolto il mondo sportivo e che ha portato agli arresti del presidente della Sestese e quello del Prato. Le accuse riguardano...

pallone2

Rispedite completamente al mittente le accuse che aleggiano sui dilettanti nel calcio aretino.

Dopo lo scandalo che ha travolto il mondo sportivo e che ha portato agli arresti del presidente della Sestese e quello del Prato. Le accuse riguardano, nel primo caso, l'eventualità di alterazione di alcune partite e nel secondo, un sistema di false documentazioni per far arrivare in Toscana giovani promesse del calcio africano. Tra le 11 partite che secondo gli inquirenti della questura di Prato, potrebbero essere state 'truccate' ci sono match che chiamano in causa anche tre compagini aretine: Castiglionese, Bucinese e Foiano.

Tutte e tre le formazioni hanno smentito ogni tipo di coinvolgimento nella vicenda ed hanno ribadito la loro estraneità ai fatti.

Nel frattempo dopo il caso scoppiato per la Sestese e il Prato calcio, Paolo Toccafondi ha lasciato la sua carica di amministratore delegato della squadra pratese. Toccafondi è stato raggiunto da un provvedimento di interdizione dalla gestione della società nell'ambito dell'inchiesta della procura di Prato sul sistema di false documentazioni per far arrivare in Toscana giovani promesse del calcio africano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scandalo calcio dilettanti: le formazioni aretine respingono le accuse. Bucinese: "Estranei ai fatti"

ArezzoNotizie è in caricamento