Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Sanitari no-vax, nell'Aretino in 300 a rischio sospensione. Nei prossimi giorni le lettere degli ordini professionali

Si è tenuto questo pomeriggio l'incontro tra la Regione e gli ordini professionali. In vista sospensioni senza stipendio ma anche rischi per la sanità aretina che lamenta già una carenza di personale

Circa trecento tra medici, infermieri, operatori socio sanitari e tecnici che operano nella sanità aretina non risultano vaccinati. E' quanto emerso nell'atteso incontro che si è tenuto questo pomeriggio online tra Regione e ordini professionali della sanità. Si tratta di decine e decine di persone che lavorano non solo nel pubblico ma anche nelle strutture private, nelle rsa, nei luoghi deputati alla cura della persona. Stando a quanto trapelato in seguito al faccia a faccia istituzionale, nell'area della Asl Toscana Sud Est in tutto sarebbero circa mille i lavoratori che non sono stati immunizzati e in tutta la Regione si parla di 4500 persone.

La provincia di Arezzo non è tra quelle con il maggior numero di sanitari che non hanno ricevuto il siero, ma il numero appare comunque importante, anche perché le conseguenze, vista la possibile sospensione dal lavoro, potrebbero essere pesanti per la sanità aretina. 

Giani: "Sanitari no-vax, stanno partendo 4500 lettere di sospensione"

Ma cosa accadrà adesso? Nei prossimi giorni gli ordini professionali di medici, infermieri, ostetriche, e quelli che rappresentano il resto del personale sanitario valuteranno la documentazione che hanno ricevuto. Ogni posizione sarà vagliata: saranno prese in considerazione le esenzioni provate da certificato medico e le singole posizioni. Al termine partiranno, da parte degli ordini, le lettere di sospensione. A quel punto i non vaccinati non potranno esercitare finché non si concluderà il periodo di sospensione e non riceveranno lo stipendio.

Proprio prima dell'incontro il presidente della Regione Eugenio Giani ha annunciato sui suoi canali social gli imminenti provvedimenti: "Stanno partendo le lettere di sospensione per gli operatori sanitari no vax, in Toscana sono circa 4.500. Chi non intende vaccinarsi non può prendersi cura degli altri".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanitari no-vax, nell'Aretino in 300 a rischio sospensione. Nei prossimi giorni le lettere degli ordini professionali

ArezzoNotizie è in caricamento