Saione, alla frontiera del degrado: "Nel palazzo di nascosto per bucarsi". La testimonianza

Un sabato sera trascorso in famiglia. Un sabato sera tranquillo, in casa con due bimbi piccoli. Poi alcune urla dalle scale del palazzo e la scoperta di un ospite indesiderato. E' una storia ormai non nuova quella che racconta un lettore, avvenuta...

saione-3

Un sabato sera trascorso in famiglia. Un sabato sera tranquillo, in casa con due bimbi piccoli. Poi alcune urla dalle scale del palazzo e la scoperta di un ospite indesiderato. E' una storia ormai non nuova quella che racconta un lettore, avvenuta proprio ieri sera. Una storia di "ordinario" degrado che riguarda la zona di Saione. Con un triste epilogo: la scoperta di un giovane intento a iniettarsi droga nelle scale di un condominio. Ma non è l'unica a balzare alle cronache. Proprio poche settimane fa, alcuni cittadini avevano segnalato una persona non residente che all'interno di un cortile condominiale nascondeva droga: piccoli pacchettini che durante la giornata alcuni giovani andavano a recuperare.

Due storie diverse, accomunate però dalla preoccupazione dei residenti che vedono anche all'interno dei palazzi e degli edifici dove vivono approdare situazioni delicatissime di degrado.

NOTTE MOVIMENTATA

"Questa sera (sabato) - scrive un giovane padre - eravamo nel nostro appartamento al secondo piano in via Sauro, zona Poste a Saione, quando abbiamo sentito provenire dalle scale una voce alta che cantava e parlava in maniera sgramnaticata... Abbiamo pensato ad una persona ubriaca. Sono uscito dalla porta e qualche gradino sopra c'era un soggetto scarsamente lucido che si stava facendo con tanto di siringa in mano. L'ho invitato energicamente ad uscire dal palazzo e resede, e così è stato. Un altro inquilino accorso ha provveduto con le dovute cautele a prendere e gettare la siringa lasciata nel gradino. Ancora è presente una macchia di sangue a terra! Ho chiamato la polizia che poi per competenza ha dirottato la chiamata ai carabinieri... Diciamo solo per una segnalazione. Mio figlio di 5 anni si è impaurito per quanto successo e non è facile fargli capire cosa è la droga!! Continua a pensare che la persona cattiva fosse un ladro... E in questo momento me lo trovo accanto perché non vuole stare solo in cameretta a dormire. E qui subentra la rabbia farcita d'impotenza. Non accetto tutto ciò, che i bimbi soffrano e vivano questi episodi e non voglio far vivere i miei figli in un posto così!!!"

LA DROGA IN CORTILE

Altra storia quella che arriva da via del Trionfo, dove alcuni cittadini hanno segnalato la presenza in un cortile di un via vai sospetto. Complici smartphone e nuove tecnologie, gli inquilini del palazzo sono riusciti a fotografare un giovane che nascondeva alcune dosi. Poco dopo altri giovani facevano tappa sul posto per recuperare gli involucri. Una situazione quest'ultima è che è stata segnalata anche dalla consigliera comunale Mery Cornacchini, che della lotta al degrado sta facendo una vera e propria missione

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma sulle piste da sci. Imprenditore aretino perde la vita

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Trasporto eccezionale perde lastre di cemento in curva. Chiuso lo svincolo al ponte dell'ex Lebole

  • Aereo dirottato. Pupo bloccato a New York: "Spero di arrivare in tempo per il GfVip"

  • Schianto auto moto, due 19enni feriti: uno soccorso con Pegaso

  • Addio a Pasquale Vagheggi. Se ne va un altro pezzo di storia della città

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento