rotate-mobile
Cronaca Pieve Santo Stefano

Controlli durante la sagra: ritirati dal commercio oltre 500 chili di cibo. "Formaggi e insaccati non idonei al consumo"

I Carabinieri Forestali hanno eseguito una serie di accertamenti a Pieve Santo Stefano. Per molti prodotti in corso esami per verificarne l'origine

Oltre 500 chili di alimenti, tra cui formaggi, insaccati e pane, sono stati ritirati dal commercio nello scorso fine settimana a Pieve Santo Stefano dove si sono svolti la Sagra del Prugnolo e la Giornata del Pastore.

I Carabinieri Forestali della provincia di Arezzo, insieme ai tecnici del Dipartimento di Prevenzione – Ufficio sanità pubblica veterinaria e sicurezza alimentare – dell’Azienda Usl Toscana Sud Est, hanno svolto controlli agroalimentari proprio in occasione della festa, per verificare il rispetto delle norme sulla sicurezza alimentare e sulla tracciabilità dei prodotti.
"Al termine dell’attività - spiega l'Arma dei Carabinieri in una nota - sono state irrogate tre sanzioni amministrative per un totale di 5mila 500 euroe ritirati, ai fini della distruzione, 211 chili di alimenti da forno, caseari e insaccati, mentre 346 chili di formaggi e insaccati sono stati sottoposti a blocco sanitario per verificare l’origine dei prodotti".
In particolare a un espositore della Puglia sono state elevate due sanzioni, per un totale di 3mila 500 euro, per aver posto in vendita prodotti alimentari in mancanza di etichettatura e tracciabilità, quindi senza una dichiarata provenienza, e per non avere rispettato le procedure di autocontrollo Hccp (Hazard Analysis Critical Control Point) come la conservazione in frigorifero. A un altro espositore è stata elevata una sanzione da 2.000 euro per non aver effettuato le procedure previste nel manuale di autocontrollo Hccp.
"L’obiettivo dei controlli - spiegano i Carabinieri - è quello di tutelare la qualità dei prodotti, la salvaguardia della sicurezza alimentare, garantire la salute dei cittadini e l’equilibrio del mercato: il tutto al servizio dei cittadini nonché dei produttori e commercianti responsabili".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli durante la sagra: ritirati dal commercio oltre 500 chili di cibo. "Formaggi e insaccati non idonei al consumo"

ArezzoNotizie è in caricamento