Distrae il personale e ruba decine di gratta e vinci: 40enne nei guai

I carabinieri hanno eseguito una perquisizione all’interno del domicilio della donna dove hanno trovato i gratta e vinci provento del furto, ormai già usati. Il valore è di circa 2000 euro

I Carabinieri della Stazione di Badia al Pino, al termine di un’attività di indagine, hanno denunciato una donna per furto aggravato per aver rubato dei gratta e vinci da una tabaccheria di Pieve al Toppo. I fatti risalgono alla metà di ottobre quando il titolare dell’esercizio aveva denunciato il furto di un ingente quantitativo di tagliandi dal proprio negozio.

Gli accertamenti effettuati dai militari, anche attraverso la visione delle immagini immortalate dalle telecamere di videosorveglianza pubbliche e private, hanno consentito di ricostruire la dinamica dei fatti e identificarne l’autrice. La donna, un’italiana 40enne, durante l’orario di apertura della tabaccheria, si è introdotta all’interno con la scusa di osservare gli oggetti esposti per fare degli acquisti e, approfittando della distrazione del personale, ha raggiunto il luogo dove erano depositati i gratta e vinci da mettere in vendita e li ha asportati, nascondendoli sotto ai vestiti.

I carabinieri hanno poi eseguito una perquisizione all’interno del domicilio della donna dove hanno trovato i gratta e vinci provento del furto, ormai già usati. Il valore è di circa 2000 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quando si esce dalla zona rossa? Le Toscana spera a dicembre. Ma Arezzo ha un indice Rt che spaventa

  • Sushi ad Arezzo, i migliori ristoranti

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • "In tre giorni la situazione è precipitata", il messaggio del veterinario Brandi che lotta contro il Covid

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

  • Nuovi assetti bancari in provincia:18 filiali Ubi passano a Bper. Tra queste anche la sede storica di Banca Etruria

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento