"Posso parlare con il parroco?", poi si avvicina e gli strappa di mano il cellulare: 29enne arrestato

L'insolito episodio ha per protagonista un giovane di Montevarchi. Il ragazzo è stato fermato dai carabinieri in flagranza di reato

E' stato arrestato perché ritenuto responsabile di un furto ai danni di un parroco. A finire nei guai è un 29enne di Montevarchi. Il giovane è stato fermato dai militari della stazione dei Carabinieri di Pescia, in flagranza di reato.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri, il ragazzo dopo essersi introdotto all'interno della Parrocchia Castellare, a Pescia, con la scusa di parlare con il parroco, si sarebbe avvicinato a quest'ultimo strappandogli di mano il cellulare. Poi si sarebbe dato alla fuga a piedi.

Il sacerdote ha subito chiesto aiuto. I militari hanno dato quindi il via alle ricerche e il 29enne è stato rintracciato e bloccato nei pressi della stazione ferroviaria locale.

Il cellulare, del valore di circa 400 euro, è stato recuperato e restituito al proprietario. Il ragazzo è stato trattenuto presso la camera di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Montecatini, in attesa del giudizio con rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Sushi ad Arezzo, i migliori ristoranti

  • "In tre giorni la situazione è precipitata", il messaggio del veterinario Brandi che lotta contro il Covid

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento