Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Rsa degli orrori, chiuse le indagini: i sette operatori sono accusati di maltrattamenti

Le indagini sono chiuse. L'accusa, formulata dal pm Marco Dioni, resta quella di maltrattamenti ed è a carico di tutti e 7 gli operatori della Rsa di Strada in Casentino finiti nel registro degli indagati. Si tratta degli "oss", tutti casentinesi...

rsa-casentino-strada-maltrattamenti2

Le indagini sono chiuse. L'accusa, formulata dal pm Marco Dioni, resta quella di maltrattamenti ed è a carico di tutti e 7 gli operatori della Rsa di Strada in Casentino finiti nel registro degli indagati. Si tratta degli "oss", tutti casentinesi, che sono stati immortalati dalle telecamere nascoste (piazzate dai carabinieri) mentre picchiavano e insultavano gli anziani ospiti della struttura. Un caso che ha colpito nel profondo gli aretini: quelle immagini hanno fatto il giro di tutte le televisioni nazionali, sono entrate con tutta la loro durezza nelle case degli italiani, e hanno raccontato una situazione da incubo.

Adesso i sette operatori, tramite i loro legali, potranno chiedere di essere interrogati o presentare le proprie memorie. Quindi sarà fissata l'udienza preliminare con la quale il gup dovrà decidere se rinviare a giudizio, accogliere eventuali richieste di patteggiamento o riti abbreviati, degli imputati. Come detto, a conclusione delle indagini non sono stati contestati altri reati nei confronti di altre figure della rsa. In particolare non si sarebbe riscontrata una condotta omissiva da parte di chi doveva vigilare sulla cura e il benessere degli ospiti.

Quasi quattro mesi di indagini. Sopralluoghi in borghese, telecamere nascoste piazzate in angoli impensati, l'intervento dei Nas. Così i Carabinieri della Compagnia di Bibbiena guidati dal comandante Gabriele Fabbian e i militari della stazione di Strada in Casentino hanno portato alla luce l'inferno vissuto dagli anziani della Rsa di Strada in Casentino. Una situazione divenuta insopportabile per chi frequentava quotidianamente quella residenza, per lavoro o per altri motivi. E proprio da chi aveva capito il drammaticità degli eventi è arrivata la segnalazione raccolta, grazie al rapporto di grande fiducia instaurato con i residenti e i lavoratori della zona della zona, dal comandante della stazione di Strada.

"Schiaffi, insulti, botte, maltrattamenti di ogni genere", questo le telecamere hanno registrato. Le immagini diffuse dai militari dell'Arma sono tremende: mostrano gli anziani fermi sui loro lettini e alcune Oss che con modi a dir poco rudi, invece di prendersi cura di loro, li maltrattano e li umiliano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rsa degli orrori, chiuse le indagini: i sette operatori sono accusati di maltrattamenti

ArezzoNotizie è in caricamento