Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Crac Banca Etruria, il procuratore scrive al Csm: "Attacchi sul lavoro della Procura". E chiede maggiore tutela

Ha scritto una lettera al Csm, un'informativa in cui ripercorre le vicende di Banca Etruria e nella quale sottolinea i tentativi di "delegittimare in maniera sistematica e pretestuosa" il suo lavoro e quello del suo ufficio. La lettera è stata...

rossi-roberto

Ha scritto una lettera al Csm, un'informativa in cui ripercorre le vicende di Banca Etruria e nella quale sottolinea i tentativi di "delegittimare in maniera sistematica e pretestuosa" il suo lavoro e quello del suo ufficio.

La lettera è stata scritta dal Procuratore capo Roberto Rossi e ricalca quanto già scritto al procuratore generale di Firenze, Marcello Viola, in occasione dell'apertura dell'Anno giudiziario.

La missiva è datata 22 gennaio e parla di un'inchiesta "condotta con rigore ed abnegazione", che ha portato a richieste di rinvio a giudizio per gravi fatti di bancarotta a carico di 31 imputati e con circa 2.500 parti civili.

Il procuratore chiede una maggiore tutela del lavoro condotto dalla procura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crac Banca Etruria, il procuratore scrive al Csm: "Attacchi sul lavoro della Procura". E chiede maggiore tutela

ArezzoNotizie è in caricamento