Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Il pranzo della comunione finisce a botte: arrestato 25enne

Ci sono voluti i militari per calmare gli spiriti di un 25enne esagitato che ha cercato ripetutamente di colpire un "avversario" al tavolo. Il litigio scoppiato per futili motivi in un ristorante nelle campagne di Terranuova Bracciolini

Domenica agitata a Terranuova Bracciolini, dove i carabinieri hanno arrestato un uomo per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, dopo aver dato in escandenscenze all'interno di un ristorante, in cui stava prendendo parte a un pranzo in occasione della prima comunione. I militari dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia di San Giovanni Valdarno, guidata dal capitano David Millul, dopo una telefonata al 112 con la quale un cittadino aveva segnalato un acceso diverbio tra commensali, sono accorsi in un noto ristorante, nelle campagne di Terranuova Bracciolini. Pare che prima dell'arrivo dei rappresentanti dell'Arma, due persone fossero giunte alle mani, un 25enne e una persona di quasi 40 anni.

I militari, dopo aver sedato gli animi dei presenti, hanno ricostruito l’accaduto, appurando che la lite era scoppiata per futili motivi - pare per vecchie ruggini tra i due (conoscenti ma non parenti) - e alimentata da qualche bicchiere di troppo. Ma quando l'ordine sembrava ristabilito, si è verificato l’impensabile. Nonostante la presenza dei militari, infatti, uno dei litiganti, il 25enne, ha iniziato a dare nuovamente in escandescenze, cercando di avventarsi sull'avversario. Provvidenziale l’intervento dei Carabinieri, che bloccato il facinoroso prima che potesse realizzare il rissoso proposito.

Il giovane, evidentemente fuori di sé, avrebbe tentato di divincolarsi in ogni modo, dimenandosi, spintonando e scalciando, secondo la ricostruizione dei militari. Nonostante i ripetuti tentativi bonari degli operanti, e l’intervento di vari familiari, ricondurre l’uomo alla calma è risultato impossibile. Nel corso della colluttazione, uno dei Carabinieri è rimasto peraltro leggermente ferito a un polso, nel tentativo di arginare la furia incontrollata del giovane. Tuttavia i militari non si sono fatti sopraffare dalla violenta reazione, riuscendo infine a immobilizzare l’esagitato. L’uomo è stato quindi accompagnato in caserma a San Giovanni Valdarno, dove, al termine degli accertamenti di rito, è stato dichiarato in arresto per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il pranzo della comunione finisce a botte: arrestato 25enne

ArezzoNotizie è in caricamento