menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rissa a Campo di Marte: 30enne ferito al volto con una cesoia. Tre denunce e multe per ubriachezza

L'episodio si è verificato la scorsa notte ed ha visto come protagonisti tre uomini. Ad intervenire, a seguito della segnalazione di un cittadino, sono stati i carabinieri

Due di loro erano in evidente stato di ebbrezza alcolica l’altro invece, aveva una vistosa ferita sul volto. Sono stati i carabinieri di Arezzo a denunciare tre uomini, due 20enni e un 30enne cittadino del Marocco, per rissa aggravata. L’episodio si è verificato a Campo di Marte area che, come noto, troppo spesso finisce al centro dell’attenzione pubblica per episodi analoghi a quello della scorsa notte. Ma veniamo ai fatti. I militari del nucleo operativo e radiomobile della compagnia carabinieri di Arezzo, nel corso di un servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati nel centro città, intorno alle 2 hanno ricevuto la segnalazione di un automobilista che, mentre transitava nella zona, aveva notato il violento parapiglia nei pressi dei giardinetti pubblici. Poco dopo i carabinieri sono arrivati sul posto ed hanno identificato i tre contendenti, ascoltato alcuni testimoni e ricostruito l’accaduto. Il 30enne marocchino, risultato presente nel territorio nazionale in maniera illegale, era stato colpito violentemente al volto con una cesoia lunga più di 50 centimetri. L’oggetto era stato nascosto tra i cespugli dei giardini dai due 20enne che, come sottolineato dai militari, al momento del loro arrivo si trovavano in evidente stato di ebbrezza. Il ferito è stato accompagnato dai sanitari dell’emergenza urgenza al pronto soccorso dell’ospedale San Donato di Arezzo. Per tutti, già noti alle forze di polizia per piccoli reati, sono scattate le denunce per rissa aggravata e i due 20enne sono stati multati per ubriachezza in luogo pubblico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La leggenda di Matelda, la "vedova nera" dei Conti Guidi

social

L'opera in cui c'è la città di Arezzo dietro al Cristo crocifisso. E la storia della chiesa che la ospita

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento