rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Cronaca

Ripulito un portavalori, maxi colpo a Badia al Pino: rubati 50 chili d'oro

Un colpo sensazionale, probabilmente pianificato da tempo. Torna l'incubo dei grandi furti ai danni delle aziende del distretto orafo aretino: quello che si è consumato oggi pomeriggio a Badia al Pino è infatti milionario. E' stato depredato un...

Un colpo sensazionale, probabilmente pianificato da tempo. Torna l'incubo dei grandi furti ai danni delle aziende del distretto orafo aretino: quello che si è consumato oggi pomeriggio a Badia al Pino è infatti milionario. E' stato depredato un furgone portavalori carico d'oro davanti alla ditta Italimpianti. Il mezzo è stato rubato e il carico fatto sparire.

Il furgone della Securpol stava facendo un giro per le aziende orafe della zona ed era probabilmente diretto a San Zeno, verso un magazzino. Si era fermato già in alcune ditte quando, intorno alle 16,30, ha fatto sosta davanti alla Italimpianti. Qui è avvenuto il furto. Uno degli occupanti del portavalori è sceso per recarsi dentro l'azienda, quando è tornato il mezzo non c'era più. Sparito anche il collega. Immediato l'allarme alla centrale dell'istituto di vigilanza.

Si sono mosse così le forze dell'ordine: i carabinieri, coordinati dal capitano Matteo De Martis, comandante del nucleo investigativo, hanno avviato le indagini. In appoggio anche la polizia stradale, sottosezione di Battifolle.

Dopo un'ora di ricerche, intorno alle 17,45, il furgone è stato ritrovato in una boscaglia, non lontano dall'area di servizio dell'A1 di Badia al Pino Ovest, nei pressi della provinciale 21 di Civitella. Il mezzo era stato svuotato.

Avviate ricerche a tappeto per capire dove il ladro o - molto più probabilmente - i ladri (che avrebbero pianificato il colpo contando su un basista) si siano diretti con il sostanzioso bottino da 50 chili d'oro. Una refurtiva che, soltanto per il valore del metallo al grammo, in questo momento si aggira sui due milioni di euro.

Per quantità d'oro sottratta, il colpo di Badia al Pino si avvicina a quello di 5 anni fa alla Salp di Poggio Bagnoli, quando la banda di ladri con un caterpiller smurò un pezzo di ditta, portò via 100 chili d'oro e bloccò la strada con mezzi da lavoro rubati per rallentare l'arrivo delle forze dell'ordine.

Foto: uno dei mezzi dell'istituto di vigilanza arrivati sul luogo del ritrovamento del portavalori rubato

@MattiaCialini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ripulito un portavalori, maxi colpo a Badia al Pino: rubati 50 chili d'oro

ArezzoNotizie è in caricamento