Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Rifiuti non tracciati e in stato di abbandono. Sequestri e due denunce nel cortonese

Rifiuti speciali pericolosi e non, sono stati sequestrati in due capannoni a Cortona. L'operazione ès tata condotta dai carabinieri forestali in seguito all'ispezione disposta dalla Procura di Arezzo. In particolare i militari hanno rinvenuto...

carabinieri-ambiente-verde

Rifiuti speciali pericolosi e non, sono stati sequestrati in due capannoni a Cortona. L'operazione ès tata condotta dai carabinieri forestali in seguito all'ispezione disposta dalla Procura di Arezzo.

In particolare i militari hanno rinvenuto 185 metri cubi di cemento-amianto accatastati in un luogo non autorizzato e senza i documenti per la loro tracciabilità.

All'esterno i carabinieri hanno rinvenuto altro cemento-amianto, e rifiuti speciali non pericolosi e molti veicoli abbandonati.

Contemporaneamente sono state perquisite le sedi di Arezzo e Cortona di ditte che si occupano di questo tipo di rifiuti e sono stati sequestrai alcuni documenti.

Due le denunce finora emesse, nei confronti del proprietario dell'area che non è riuscito a fornire documenti sulla tracciabilità e il responsabile di una ditta che usava i capannoni per il deposito dei rifiuti.

Alle operazioni hanno partecipato il Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale di Arezzo, i Carabinieri Forestali di Arezzo, la Polizia Municipale di Cortona ed il servizio di Medicina del Lavoro della USL 8 Valdichiana. Sul posto anche i Vigili del Fuoco di Cortona per la verifica della messa in sicurezza dei luoghi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti non tracciati e in stato di abbandono. Sequestri e due denunce nel cortonese

ArezzoNotizie è in caricamento