rotate-mobile
Cronaca Bibbiena

Rifiuti abbandonati: subito 6 multe con le telecamere. L'assessore: "La sanzione salirà a 80 euro"

Il Comune di Bibbiena ha investito circa 30mila euro nell’attivazione di 5 telecamere

La giunta comunale di Bibbiena ha modificato il regolamento delle sanzioni per coloro che abbandonano i rifiuti dopo aver installato le telecamere di controllo ambientale e la sanzione minima passa da 25 a 80 euro. Nelle prime tre settimane di attivazione delle telecamere ambientali collocate di volta in volta in luoghi sensibili del territorio sono state elevate 6 multe ad altrettanti trasgressori.

“Questo è un segnale molto forte che come amministratori vogliamo dare ai cittadini - spiega l'assessore Francesco Frenos - non possiamo più tollerare coloro che, senza rispetto per la comunità, abbandonano i rifiuti a fronte di un servizio molto efficiente messo a disposizione da Sei Toscana, per il ritiro gratuito degli ingombranti e per la possibilità di conferimento gratuito nelle isole ecologiche. Questo è un primo passo, poi valuteremo nel prossimo futuro come muoverci. Nell’imminente cambio di passo sulla raccolta dei rifiuti a livello comprensoriale e sulla necessità che avremo di aumentare la differenziata mettendoci in linea con le regole vigenti, dobbiamo assolutamente cambiare passo anche sul fronte delle sanzioni e dei controlli. Ricordiamo, inoltre, che alcuni abbandoni non sono solo sanzionabili con multe pecuniarie ma hanno una ricaduta anche di natura penale”.

L’aumento della sanzione minima per chi abbandona rifiuti segue un progetto attivato dallo scorso 1° settembre 2023 su tutto il territorio di Bibbiena ovvero il controllo ambientale tramite telecamere contro il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti. Sono stati investiti circa 30mila euro nell’attivazione di 5 telecamere che stanno girando su tutto il comunea seconda delle esigenze o delle segnalazioni ottenute.

"Il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti - aggiounge Frenos - sta aumentando esponenzialmente e non solo sul nostro territorio. Crediamo, come amministratori, che contro questi atteggiamenti sbagliati e moralmente riprovevoli – poiché mettono in pericolo la salute di tutti - dobbiamo assolutamente agire innanzitutto con l’educazione e la prevenzione. Su questo fronte stiamo portando avanti, con soddisfazione, progetti di educazione ambientale nelle scuole. Ma a oggi questo non è sufficiente, quindi abbiamo predisposto un percorso di controllo del territorio attraverso telecamere e ispettori ambientali”.

La gestione del controllo ambientale è stata affidata a una società esterna che avrà il compito di controllare il territorio e il corretto conferimento dei rifiuti oltre che fare segnalazioni tramite la figura dell’ispettore ambientale. Sono stati infatti nominati 6 ispettori ambientali all’interno della società stessa che cura il progetto e che avranno il compito di fare segnalazioni, vigilanza attiva, ma anche educazione e aiuto di prossimità. Questi 6 ispettori sono riconoscibili tramite apposito cartellino.

Frenos conclude: “Oggi il controllo ambientale tramite telecamere è stato rafforzato dall’amministrazione con un segnale importante dato attraverso l’aumento della sanzione minima per chi abbandona i rifiuti. Questo per noi significa sostenere lo sforzo di coloro che si stanno, al contrario, impegnando per mantenere pulito e accogliente il nostro ambiente e hanno a cuore il futuro di questo pianeta”.

Ritiro rifiuti ingombranti a domicilio, come fare

Per prenotare il ritiro a domicilio dei propri rifiuti ingombranti basta collegarsi al sito dedicato e seguire la procedura indicata.

È possibile effettuare la prenotazione anche chiamando il numero verde di Sei Toscana, gratuito sia da rete fissa che mobile, 800127484 attivo dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17 e il venerdì dalle 9 alle 13.

Per una corretta gestione dei propri rifiuti ingombranti, ove presenti, i cittadini possono avvalersi anche dei centri di raccolta presenti sul territorio (per maggiori info). 

Relativamente al servizio di ritiro ingombranti oltre il numero verde è stato attivato un nuovo sistema di prenotazione online, attraverso il sito www.seitoscana.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti abbandonati: subito 6 multe con le telecamere. L'assessore: "La sanzione salirà a 80 euro"

ArezzoNotizie è in caricamento