Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Caso Reses, scatta l'interdizione per Vasai

L'ex presidente della Provincia si era però già dimesso da ogni incarico nel consorzio. La misura va a colpire anche altri due indagati

Tre misure di interdizione dalle cariche sociali del consorzio Reses, ex Agorà, finito nel mirino della magistratura aretina nell'ambito di una vasta inchiesta, condotta sul campo dalla Guardia di Finanza di Arezzo. Nei giorni scorsi, infatti, i finanzieri del nucleo di Polizia economico finanziaria di Arezzo hanno dato esecuzione a tre provvedimenti emessi dal Gip del tribunale di Arezzo Fabio Lombardo, nei confronti di altrettanti indagati.

L'inchiesta è coordinata dal procuratore capo di Arezzo Roberto Rossi: quando esplose il caso lo scorso giugno, con l'arresto di Daniele Mazzetti, erano stati sequestrati circa 500mila euro euro. Secondo le indagini si sarebbe configurata un’associazione per delinquere, con base ad Arezzo e con operatività anche in altre zone del Centro e del Nord, nella gestione di strutture socio-assistenziali, in affidamento da enti pubblici e privati. Sono state contestate, nel tempo, numerose violazioni tributarie, connesse al mancato versamento di imposte o alla compensazione di debiti fiscali con crediti inesistenti, per circa 26 milioni di euro.

A seguito degli interrogatori più recenti, il gip ha accolto tre delle richieste dell'accusa, con l'applicazione delle misure interdittive del divieto di esercitare uffici direttivi del consorzio nonché di tutte le società ad esso facenti capo. Tra i destinatari c'è anche l'ex presidente della Provincia di Arezzo Roberto Vasai (che pure si era dimesso da ogni carica all'interno del consorzio) che è assistito dai legali Luca Fanfani e Lodovico Mangiarotti; mentre gli altri due destinatari sono Alessandro Ghiori e Maurizio Fedi. Per tutti e tre c'è la possibilità del ricorso al riesame.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Reses, scatta l'interdizione per Vasai

ArezzoNotizie è in caricamento