Cronaca

Rapina al Compro Oro di via Trento Trieste, bottino da 40mila euro

Rapina in mattinata, alle 10,30 circa, all'interno di un compro oro di Arezzo: due banditi sono entrati all'interno dell'esercizio commerciale di via Trento Trieste "Affari d'oro", prima si sono finti clienti, poi distratta la titolare - una...

image1-2

Rapina in mattinata, alle 10,30 circa, all'interno di un compro oro di Arezzo: due banditi sono entrati all'interno dell'esercizio commerciale di via Trento Trieste "Affari d'oro", prima si sono finti clienti, poi distratta la titolare - una 38enne di Arezzo - l'hanno minacciata dicendo di avere con loro una pistola. Un complice agiva da palo all'esterno del negozio. I malviventi si sono fatti consegnare circa 40mila euro in preziosi, contenuti nella cassaforte. Hanno immobilizzato la proprietaria - legata con del nastro adesivo a mani e piedi e imbavagliata - e sono fuggiti a bordo di un'automobile, una potente Bmw. E' stata la madre della negoziante ad accorgersi di quel che era accaduto: ha aiutato la figlia a liberarsi, quindi sono state avvertite le forze dell'ordine, che hanno immediatamente visionato il filmato delle telecamere di sicurezza del compro oro.

I tre banditi in fuga erano nella zona del tribunale di Arezzo quando sono stati notati da alcuni passanti che hanno segnato il numero di targa dell'auto. Quindi la targa è stata comunicata alle forze dell'ordine. Una segnalazione provvidenziale.

image2

I fuggitivi sono stati intercettatati dai carabinieri di Levane e quelli della compagnia di San Giovanni Valdarno alle 11,20 in territorio valdarnese, in località Le Coste di Terranuova, riconosciuti proprio grazie alla targa. I banditi sono stati quindi fermati, arrestati ed è stata recuperata anche la refurtiva: in manette sono finiti una 24enne, un 25enne e un 31enne, rumeni, residenti in Sardegna, ma di fatto senza fissa dimora. I carabinieri hanno rinvenuto tutti gli orologi e gli oggetti in oro facenti parte della refurtiva della rapina, nonché scalpelli, cacciaviti, un coltello da cucina, una torcia ed un rotolo di nastro adesivo, utilizzati dai rapinatori. La Bmw è stata sequestrata.

Non è la prima che volta che il compro oro di via Trento Trieste viene preso di miro dai banditi: un'altra rapina si era consumata qualche anno fa, nel 2009, mentre lo scorso ottobre

era stato assaltato a colpi di tombino.

compro-oro (2)

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina al Compro Oro di via Trento Trieste, bottino da 40mila euro

ArezzoNotizie è in caricamento