Cronaca

Scappano con 60mila euro in contanti. Indagini in corso dopo la rapina in banca a Cesa

Al vaglio degli inquirenti ci sono anche le le riprese delle telecamere presenti nella zona nonché quelle interne all'istituto di credito

Ammonta a circa 60mila euro il bottino racimolato dai due banditi che, col volto coperto dalla mascherina chirurgica, hanno rapinato la filiale del credito cooperativo di Montepulciano di Cesa. Continuano a ritmo serrato le indagini circa l'episodio verificatosi nella giornata di ieri, 21 luglio, nella frazione del comune di Marciano della Chiana. I carabinieri della compagnia di Cortona, insieme ai colleghi della stazione di Lucignano, stanno portando avanti gli accertamenti con paritcolare attenzione al fine di identificare gli autori del colpo. Al vaglio degli inquirenti ci sono anche le riprese delle telecamere presenti nella zona nonché quelle interne all'istituto di credito. 

Cosa è accaduto

I due, nel primo pomeriggio di ieri, si sono introdotti incappucciati e travestiti da operai stradali all'interno della filiale della Bcc di Montepulciano e si sono diretti alla cassa. Secondo le testimonianze raccolte, in banca erano presenti il direttore e un impiegato. Uno dei due avrebbe estratto una taglierino e con quello avrebbe minacciato i dipendenti costringendoli a farsi consegnare quanto più denaro possibile. Una volta avute le banconote si sono dileguati a bordo di un'automobile. Non è chiaro se sia coinvolta una terza persona che avrebbe avuto il compito di attendere i due rapinatori fuori dalla banca. La banca ha provveduto ad effettuare il conteggio dei soldi portati via: una somma di poco superiore ai 60 mila euro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scappano con 60mila euro in contanti. Indagini in corso dopo la rapina in banca a Cesa

ArezzoNotizie è in caricamento