Raetech, incendio domato. Arpat sul posto, il sindaco: "Finestre chiuse a scopo precauzionale"

Lunga notte di lavoro per i vigili del fuoco impegnati nello spegnimento del vasto incendio che ha colpito la Raetech, azienda che si occupa di smaltimento di rifiuti elettronici che si trova tra Foiano della Chiana e Cesa, in piena Valdichiana. 

L'allarme è scattato intorno alle 23:30 con la partenza della squadra del comando centrale di Arezzo, di una squadra di Cortona e poi due botti la prima arrivata da Bibbiena l'altra da Montevarchi. L'incendio ha interessato capannoni e i materiali stivati all'interno per una superficie di 1000 metri quadrati. Sembra che in particolare abbia interessato materiale plastico. In tutto 6 le squadre impegnate sul posto.

"Tanto di cappello ai vigili del fuoco che sono intervenuti in massa e sono riusciti in breve tempo ad abbassare la temperature di combustione - ha dichiarato il sindaco di Foiano Sonnati - così si è evitato il peggio e di fatto il fumo che usciva questa notte dai capannoni era di fatto chiaro, composto soprattutto da vapore acqueo."

Ancora è presto per fare la conta dei danni e per capire anche la causa scatenante dell'incendio, certo è che la cittadinanza ha cominciato a preoccuparsi, per le possibili conseguenze del rogo.

Le immagini mostrano fuoco all'interno dei capannoni utilizzati probabilmente come magazzino per i rifiuti elettronici da smaltire. 

Sul posto durante la notte è stato presente il sindaco di Foiano Francesco Sonnati, colui che ha il compito di tutelare la salute pubblica, il funzionario dei vigili del fuoco, i carabinieri e il 118 che è intervenuto a scopo precauzionale, anche se al momento non risultano esserci intossicati. Nessuno pare fosse presente nel punto dove sono partite le fiamme.

Si tratta del secondo episodio di questo genere alla Raetech. Il primo avvenne nell'estate del 2016. Era il 19 luglio quando, durante l'orario di lavoro alle 8:00 di mattina un corto circuito provocò la scintilla che diede il via alle fiamme. 

In quel caso l'incendio apparve subito molto più vasto e grave e portò ad una ordinanza sul territorio per la chiusura delle finestre e il divieto di raccolta di frutta e ortaggi.

Al momento è sul posto l'Arpat per le verifiche del caso e per capire i materiali che sono andati bruciati e le possibili misure da prendere se fossero necessarie

Il sindaco Sonnati ha diramato per adesso solo un appello a scopo precauzionale

In seguito all'incendio presso la ditta Raetech a scopo precauzionale si consiglia entro il raggio di 1 km di limitare la permanenza all'aperto allo stretto necessario e di tenere le finestre delle abitazioni e degli ambienti di lavoro chiuse per l'intera giornata del 7 marzo.

Da parte dei vigli del fuoco sono in corso ancora alcune operazioni di controllo e di bonifica dell'area interessata dalle fiamme con opere di minuto spegnimento e di smassamento, ma l'incendio è stato domato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra tir in A1: corsia a lungo chiusa, caos traffico. Due feriti estratti dalle lamiere

  • Buoni postali fruttiferi, risparmiatore ottiene 9mila euro in più di interessi. Il caso spiegato dall'avvocato Bufalini

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Resta chiuso l'America Graffiti. Lavoratori in ansia

  • Mamma e figlia di 3 anni inseguite e minacciate per via di un parcheggio: "Siamo dovute correre dentro l'asilo"

  • Si sposano e il marito si ammala: lei sperpera e poi lo lascia. Denunciata

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento