Quindici colpi in due anni, fermato ladro seriale: aveva rubato in asili e ospedali

Quindici reati in due anni: dai furti negli spogliatoi di asili nido e ospedali, ai colpi alle macchinette distributrici all'interno delle scuole, fino a furti di portafogli, computer e ciclomotori. Una fedina penale lunga e tante prove a suo...

Polizia-5

Quindici reati in due anni: dai furti negli spogliatoi di asili nido e ospedali, ai colpi alle macchinette distributrici all'interno delle scuole, fino a furti di portafogli, computer e ciclomotori. Una fedina penale lunga e tante prove a suo carico: così lo scorso martedì la squadra mobile ha arrestato, un giovane aretino, M.T. di 30 anni, in seguito ad una ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip di Arezzo.

Il giovane, noto pregiudicato, tossicodipendente, era indagato con varie imputazioni per reati di furto, furto aggravato, ricettazione, rapina.

Tra il 2013 ed il 2015, le attività dell'Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico e della Squadra Mobile avevano infatti prodotto, nei confronti del 30enne, oltre 15 imputazioni per altrettanti reati compiuti nell'Aretino.

I poliziotti, nel biennio passato, avevano raccolto le prove della colpevolezza di M.T. che, solo o in concorso con altri indagati, aveva derubato spogliatoi di asili nido ed ospedali; svaligiato macchinette distributrici di cibi e bevande presso istituti scolastici; rubato o ricettato borselli, computer e ciclomotori.

La Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Arezzo ha riunito in un unico procedimento penale tutte le accuse, formulando quindici differenti addebiti e chiedendo che gli fosse applicata la misura cautelare della custodia in carcere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’11 gennaio 2015, il Gip aretino, in riscontro alla richiesta di custodia depositata dalla locale Procura lo scorso 24 dicembre, ha emesso l’ordinanza di custodia cautelare eseguita dalla Squadra Mobile il giorno seguente. Il giovane è stato rintracciato, alle prime ore del mattino, in un’abitazione di questa località San Giuliano ed al termine delle formalità di rito è stato associato presso la locale Casa Circondariale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Ciclista va in arresto cardiaco e cade rovinosamente. Rianimato: è grave

  • Coronavirus, sei nuovi casi nell'Aretino. Contagiati 19enni di ritorno da una vacanza all'estero

  • "Mio fratello era buono e solare. Lo porterò con me in un tatuaggio"

  • I 15 borghi fantasma della Toscana che dovreste visitare

  • Codice giallo per pioggia e temporali: l'elenco dei comuni aretini interessati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento