Colti in flagrante mentre rubano vestiti: quattro arrestati, due minorenni denunciati

I carabinieri hanno sgominato una gang di sei ragazzi, beccati mentre tentavano di trafugare capi d'abbigliamento sportivo a Terranuova Bracciolini. Alcuni avevano precedenti per ricettazione, spaccio e bullismo a scuola. Uno di loro, riaccompagnato a casa ai domiciliari, è stato preso a calci dal padre. Domani il processo per direttissima

Sei giovani sono finiti in manette per furto, due di essi sono minorenni, tutti residenti o dimoranti nella zona di Pontassieve. I carabinieri di San Giovanni Valdarno li hanno bloccati all'uscita di un negozio di articoli sportivi di Terranuova Bracciolini mentre tentavano di trafugare dei capi di abbigliamento. L'episodio è avvenuto ieri pomeriggio, alle 15.30 circa.

I sei, sfruttando la forza del gruppo, una volta entrati nel negozio avevano formato delle coppie che cambiavano in continuazione, alternando i ruoli di “ladro” e “palo”, con una tecnica tanto banale quanto efficace: mentre uno prendeva i capi di abbigliamento sportivo dagli scaffali e si recava in camerino per rompere il dispositivo antitaccheggio e indossarli sotto i propri abiti, l’altro gli copriva le spalle avvisandolo di eventuali movimenti “sospetti” dei commessi.

In questo modo i giovani sono riusciti a rubare vestiti di note marche sportive per un valore complessivo di circa 300 euro. L’accaduto non è però sfuggito all’occhio vigile del proprietario del negozio che ha immediatamente chiamato i carabinieri che, intervenuti in forze a causa dell’elevato numero di trasgressori, hanno provveduto a fermarli subito fuori al locale e a condurli in caserma. I sei sono tutti di origini albanesi.

Da successivi accertamenti effettuati dai militari, è emerso come i maggiorenni, di età compresa tra i 18 e i 21 anni, avessero quasi tutti dei precedenti di polizia specifici per reati contro il patrimonio: furto aggravato, ricettazione ma anche spaccio e bullismo in istituti scolastici; i minorenni, incensurati, sono stati deferiti in stato di libertà alla procura dei minori di Firenze. Di due maggiorenni inoltre, uno è risultato già condannato per furto a due anni di reclusione - pena sospesa - mentre un secondo è risultato gravato dalla misura dell’obbligo di dimora nella provincia di Firenze.

I quattro maggiorenni sono stati posti agli arresti domiciliari su disposizione dell’autorità giudiziaria in attesa di celebrare l’udienza direttissima per la giornata di domani; per un arrestato si è dovuto procedere al trattenimento in cella di sicurezza in quanto, riaccompagnato a casa dai carabinieri, verso i quali aveva avuto un atteggiamento sprezzante e ai limiti del deferimento per resistenza, davanti ai militari è stato letteralmente preso a calci dal padre, che lo ha sbattuto fuori.

I capi di abbigliamento rubati sono stati restituiti al negozio. Per tutti e quattro i maggiorenni sarà richiesta la misura di prevenzione del foglio di via dal comune valdarnese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Toscana: oggi 866 nuovi casi, 13 i decessi. La mappa provincia per provincia

  • Nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre: ipotesi coprifuoco. Novità su scuola e bus

  • Coronavirus: +812 casi oggi in Toscana e due morti. I dati, provincia per provincia

  • Coronavirus, il bollettino della Asl: 64 nuovi positivi nell'Aretino. Ci sono bimbi, studenti e insegnanti

  • "In terapia intensiva anche 50enni senza patologie pregresse", così la nuova ondata del Coronavirus

  • Lo sfogo del direttore di Rianimazione: "Abbracci senza mascherina, la gente non ha capito. Mi sono stancato"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento