menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arezzo tra le 30 città più sicure: è la prima della Toscana. Calano furti, truffe ed estorsioni

Aumentano però i reati legati al riciclaggio e le denunce per gli incendi dolosi. Lieve miglioramento per i tempi delle cause civili

Un balzo di venti posizioni, complice forse l'effetto Covid, e Arezzo si assesta tra le 30 province più sicure d'Italia. E' 29esima, per la precisione, e prima tra le città toscane. E' quanto emerge dalle classifiche di Sole24Ore sulla qualità della vita. Un intero "capitolo" della minuziosa indagine è infatti dedicato a "Giustizia e sicurezza": qui vengono presi in rassegna i reati che si sono verificati nel territorio, ma anche i risvolti giudiziari che ne conseguono. E così si scopre che, per il secondo anno consecutivo, i delitti e i reati calano rendendo Arezzo, almeno nelle graduatorie, ancora più "sicura".  Come dimostra anche il piccolo balzo di cinque posizioni dell'indice di criminalità totale dei delitti denunciati (2920.42 - denunce ogni 100mila abitanti e 43esima posizione). 

I risultati migliori

I dati più confortanti arrivano dal capitolo sugli omicidi stradali - nella cui classifica Arezzo è sesta con 0.585196 denunce ogni 100mila abitanti -  e in quello delle estorsioni. In questo ultimo caso le graduatorie appaiono particolarmente positive: dal 40esimo posto con 13,1 denunce ogni 100mila abitanti, si è passati al 15esimo, con 8,19 denunce.

In netto calo anche le truffe e le frodi informatiche, che lo scorso anno furono protagoniste di un vero e proprio exploit. Da 310,8 denunce - sempre relative al numero di abitanti preso in considerazione - che avevano portato Arezzo al 72esimo posto, si è infatti scesi a 278, 8, conquistando la 28esima posizione. Probabilmente gli aretini hanno imparato ad essere più diffidenti e a non farsi abbindolare da messaggi o email sospetti, o vendite online dalle occasioni "troppo belle" per essere vere.

Così le classifiche dello scorso anno

Metà classifica

Intorno a metà classifica ci sono invece i casi di violenza sessuale (44esimo posto per 6,76 denunce ogni 100mila abitanti), i furti (1191.17 - Denunce ogni 100mila abitanti e 47esimo posto).

I risultati peggiori

Male invece per quanto riguarda i furti nelle abitazioni: con 298.4 denunce ogni 100mila abitanti Arezzo scende dal 62esimo al 67esimo posto. A questi si affiancano i furti negli esercizi commerciali: in questo caso le denunce sono state 114,11 e valgono la 69esima posizione nella classifica generale. 

I risultati peggiori però si hanno per quanto riguarda gli incendi e il riciclaggio di denaro. Nel primo caso ci sono 15,51 denunce ogni 100mila abitanti che valgono l'82esima posizione. Nel secondo con 3,80 denunce, Arezzo si piazza 86esima

La giustizia

Ma quanto sono litigiosi gli aretini? Un po' meno dello scorso anno, tanto da scalare le classifiche e passare dal 47esimo posto - con 2.158.1 cause civili iscritte ogni 100mila abitanti - al 43esimo - con 834, 79 cause civili iscritte ogni 100mila abitanti. La durata media delle cause civili vede Arezzo al 34esimo posto: per arrivare ad una sentenza ci vuole oltre un anno e mezzo.  Per la precisione 612, 22 giorni. E poi ci sono le cause pendenti ultra triennali che sono il 10,15 per cento sul totale delle pendenze. In basso anche nella classifica delle rotazioni della cause (74esima con 0.926804 procedimenti definiti su nuovi iscritti). 

Così la "classifica" Toscana

Ecco come si sono posizionate le altre province toscane: 29° Arezzo, 53° Pistoia, 63° Siena, 68° Lucca, 72° Prato, 81° Massa Carrara, 82° Grosseto, 94° Livorno, 96° Pisa, 107° Firenze

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Toscana zona gialla da quando? Gli scenari

Attualità

Covid a scuola: chiusi due asili nel comune di Arezzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento