Cronaca

Quadri rubati e prete denunciato per ricettazione. Il vescovo: "Amarezza e stupore: don Claudio sanzionato se responsabile"

"Stupore e amarezza" sul caso dei quadri rubati. Con queste parole il vescovo di Fiesole Mario Meini, da cui dipende la collegiata di Montevarchi, ha commentato l'episodio che vede coinvolto don Claudio Brandi, denunciato per ricettazione...

città-castello-quadri

"Stupore e amarezza" sul caso dei quadri rubati. Con queste parole il vescovo di Fiesole Mario Meini, da cui dipende la collegiata di Montevarchi, ha commentato l'episodio che vede coinvolto don Claudio Brandi, denunciato per ricettazione nell'ambito di un'operazione dei carabinieri che ha portato all'arresto di un antiquario e anche alla denuncia di due complici per furto e appropriazione indebita di quattro dipinti secenteschi.

Il prelato, arciprete della Collegiata, è stato trovato in possesso dai militari di uno dei quadri spariti a un noto avvocato di Città di Castello. Successivamente ha consegnato ai carabinieri altri tre dipinti, che erano stati trafugato dallo studio dello stesso legale.

Il vescovo di Fiesole, appresa la notizia dell'accaduto, ha inviato una breve nota, annunciando anche di riserva di prendere adeguate misure per sanzionare il comportamento del parroco qualora fossero accertate le sue responsabilità.

Stupore ed amarezza ha suscitato la notizia, appresa da organi di stampa, di un presunto coinvolgimento del sacerdote don Claudio Brandi in una vicenda di ricettazione di quadri d'arte. Il vescovo monsignor Mario Meini - qualora venisse accertata la responsabilità del sacerdote - si riserva di adottare le misure canoniche del caso per sanzionare un simile comportamento"
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quadri rubati e prete denunciato per ricettazione. Il vescovo: "Amarezza e stupore: don Claudio sanzionato se responsabile"

ArezzoNotizie è in caricamento