Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Coltello alla gola e pugno in faccia per rubare una birra, poi la fuga. Trentenne rintracciato e denunciato

Movimentato episodio nella notte di giovedi in Valdarno. Una guardia giurata libera dal servizio ha visto la scena e chiamato subito i carabinieri: in meno di 24 ore i militari hanno rintracciato l'aggressore

Prima ha puntato un coltello alla gola di un commesso che voleva impedirgli di prelevare birra senza pagare, poi gli ha sferrato un pugno. Quindi si è dato alla fuga. Ma sulle sue tracce si sono messi i carabinieri della Compagnia di San Giovanni Valdarno che nel giro di 24 ore lo hanno rintracciato e fermato.

Il violento episodio è avvenuto nella notte giovedì scorso a San Giovanni. La Centrale Operativa della Compagnia valdarnese ha ricevuto una richiesta d’intervento da parte di una guardia giurata fuori servizio che casualmente si è trovato ad assistere alla vicenda. Il vigilante ha segnalato che all’interno dell’esercizio si stava consumando una lite tra l’addetto alle vendite e un uomo che, nel corso della discussione, aveva estratto anche un coltello.

Sul posto per prima è intervenuta una pattuglia della stazione dei Carabinieri di Loro Ciuffenna alla quale hanno dato man forte i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di San Giovanni Valdarno. Subito è scattata la caccia all'uomo e rapidamente, grazie ad  appropriati metodi investigativi, il responsabile del gesto è stato individuato. 

L'aggressione nella notte

I militari hanno ricostruito la vicenda. Un giovane, di età tra i 30 e i 35 anni, era entrato nel locale e dopo aver prelevato una birra dal frigo e si era allontanato senza pagarla. Poco dopo, lo stesso uomo, è tornato nel locale, chiedendo un’ulteriore consumazione. Ma il commesso, che nel frattempo si era posto di fronte al frigorifero delle bibite, ha prima chiesto di pagare la precedente bevuta. Il 30enne ha così dato in escandescenze, ha estratto dal marsupio un coltello e, con fare minaccioso, lo ha puntato alla gola del commesso, chiedendo di nuovo da bere. Poi gli ha sferrato un pugno al mento ed è scappato.

Le ricerche e la denuncia

I meticolosi accertamenti compiuti dai militari del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di San Giovanni Valdarno hanno consentito di identificare l’autore della tentata rapina. Si tratta di un giovane straniero, già gravato da precedenti analoghi, che è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Arezzo, per tentata rapina e porto abusivo di arma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coltello alla gola e pugno in faccia per rubare una birra, poi la fuga. Trentenne rintracciato e denunciato

ArezzoNotizie è in caricamento