Chiusure e stop alle attività fisiche: società sportive in piazza ad Arezzo contro l'ultimo decreto

La manifestazione di protesta è fissata per il 29 ottobre prossimo e si svolgerà in piazza della Libertà dove trovano sede i palazzi del Comune e della Provincia di Arezzo

La protesta si trasferisce nelle piazze di Arezzo. È attesa per le 10 di giovedì 29 ottobre la manifestazione che porterà in piazza della Libertà tutti quei lavoratori che, in seguito all'entrata in vigore dell'ultimo decreto del presidente del consiglio dei ministri, si sono visti ridurre fortemente l'orario di apertura al pubblico o, come avvenuto in casi specifici, imposta una momentanea chiusura al pubblico.

La manifestazione, così come reso noto, è stata organizzata e promossa da alcune associazioni e società sportive dilettantistiche del territorio provinciale "contro le immotivate, illogiche e inutili chiusure di scuole di danza, palestre, teatri e attività culturali in genere decretata con l’ultimo Dpcm del 24 ottobre).

Di fatto da ieri, bar, gelaterie, pasticcerie e ristoranti dovranno chiudere i battenti alle 18 anche nei giorni festivi, potranno poi operare per asporto e consegne a domicilio. Durante il giorno, nei tavoli dei locali pubblici ci potranno essere al massimo 4 persone, salvo il caso che si tratti di nuclei familiari più numerosi. Chiuse invece palestre, piscine, centri termali, sale bingo, sale gioco, parchi di divertimento, teatri, cinema, sale da concerto. Unici a rimanere aperti i musei. 

Non sono consentiti festeggiamenti per cerimonie civili e religiose come matrimoni e comunioni. Nemmeno con il limite dei 30 partecipanti che era stato precedentemente consentito. I convegni, congressi e altri eventi potranno tenersi solo a distanza. Sono sospese anche le fiere anche a livello internazionale. Sono fermate tutte le competizioni dello sport tranne quelle professionistiche. Sono consentite le attività sportive di base, non di contatto e comunque al dì fuori di palestre o piscine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento