Cronaca Fiorentina / Via Marco Perennio

Caos alle Poste: l'ufficio chiude, ma le persone in fila non se ne vanno. Arrivano i carabinieri

L'episodio si è verificato in via Marco Perennio ieri intorno alle 13,30. Affollamenti si sono verificati in questi giorni in più parti della provincia

Una lunga fila dalla mattina, l'ingresso scaglionato e all'orario di chiusura ancora molte persone che attendevano di fare il proprio ingresso all'ufficio postale. E così coloro che si trovavano in coda hanno iniziato a protestare in maniera veemente, tanto che è stato richiesto l'intervento dei Carabinieri della compagnia di Arezzo che, arrivati sul posto, hanno invitato tutti ad andarsene a casa. E' successo ieri, intorno alle 13,30 in via Marco Perennio. Ma gli affollamenti, negli scorsi giorni, si sono verificati un po' ovunque davanti alle Poste della provincia di Arezzo.

"Purtroppo - fanno sapere le organizzazioni sindacali Uilposte, Slc Cgil, Slp Cisl, - c'è chi vuol fare un bonifico in contanti pur non avendo il conto alle Poste, perché trova chiusa la propria banca, chi continua a chiedere l'estratto conto, chi chiede la chiusura del libretto di risparmio del congiunto defunto. Ma saranno questo le urgenze?". E si invocano più controlli.

"D'altronde la situazione non permette straordinari - spiega Daniele Mugnai della Cisl -, si entra uno alla volta e all'orario di chiusura occorre interrompere. Ci sono dipendenti che sono stati sospesi, a turno, e che per i prossimi pagamenti dovranno accedere al fondo di solidarietà. E' impensabile considerare che gli uffici postali funzionino a pieno regime in emergenza. Molti utenti non però non lo capiscono e continuano a fare la fila per operazioni assolutamente non prioritarie". E si rivendica anche un ruolo cruciale, di servizio, in questo periodo così drammatico per i dipendenti della Poste, "sempre al lavoro con abnegazione, nonostante i rischi e le difficoltà".

La tratattiva sul fondo di solidarietà è in corso, il 22 aprile ci sarà un nuovo incontro per cercare di coprire le assenze dei dipendenti nei giorni di sospensione dell'emergenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos alle Poste: l'ufficio chiude, ma le persone in fila non se ne vanno. Arrivano i carabinieri

ArezzoNotizie è in caricamento