Ponte Morandi, il fratello di Stella: "Il suo ricordo è sempre vivo. Ora attendiamo che la giustizia faccia il suo corso"

A un anno di distanza da quel dramma i familiari di Stella e Carlos hanno deciso di accettare l'invito delle istituzioni e andare a Genova per le commemorazione

"Il ricordo di Stella c'è sempre. Lei è sempre nei nostri cuori e nella nostra memoria: ogni giorno. Non solo oggi, giorno dell'anniversario". Francesco Boccia è il fratello di Stella, la giovane aretina che,  insieme a Carlos Jesus Trujillo, ha perso la vita nel crollo del ponte Morandi. A un anno di distanza da quel dramma i familiari dei due giovani hanno deciso di accettare l'invito delle istituzioni e andare a Genova per le commemorazione. Unite da una grande dolore. 

"E' stata una cerimonia istituzionale, siamo stati invitati e abbiamo deciso di partecipare. Qui a Genova ci sono anche i genitori di Carlos. I rapporti tra le due famiglie sono stretti - spiega Francesco - sono persone davvero molto care". 

Nel giorno in cui il ricordo si fa più intenso attraverso le parole delle autorità e dei parenti delle vittime, anche la richiesta di giustizia si fa sentire. Ancora più forte.

Chi erano Stella e Carlos

"Come è giusto che sia - dice Francesco - attendiamo che si faccia chiarezza sulle responsabilità e che vengano individuate le cause esatte e poi presi i provvedimenti necessari". 

La richiesta di giustizia è stata sottolineata durante la cerimonia prima dai familiari delle vittime, poi dal premie Giuseppe Conte. 

"Tutti hanno espresso il loro cordoglio, hanno pronunciato parole di conforto - ha concluso Francesco - che abbiamo gradito. Ma il vero conforto per noi è stata la fede. E' stata quella la nostra ancora di salvezza. In questo anno, ogni giorno, ogni momento, abbiamo trovato conforto in Dio e in Gesù".

StellaBoccia_CarlosJesus

A un anno dalla tragedia, in occasione delle celebrazioni, anche  l’amministrazione comunale di Civitella in Val di Chiana  ha espresso con una nota, cordoglio, solidarietà  e vicinanza alla famiglia di Stella e a quella del giovane fidanzato Carlos Jesus Eraso Trujillo che era con lei. La Comunità di Civitella compartecipa, in silenzio e con rispetto, al loro dolore.

Anche l'amministrazione comunale di Capolona "vuol manifestare cordoglio, solidarietà  vicinanza alle famiglie di Carlos Jesus Eraso Trujillo e Stella Boccia chiedendo un momento di raccoglimento a tutti i nostri concittadini: la nostra Comunità comparteciperà, così, in silenzio e con rispetto, al loro dolore".
 

Potrebbe interessarti: https://casentino.arezzonotizie.it/capolona/ponte-morandi-commemorazione-stella-carlos.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/ArezzoNotizie/

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm in arrivo: regioni chiuse e nuova divisione per colori. Cosa cambia per la Toscana

  • Toscana ancora in zona gialla? Si decide. Nuovo Dpcm: massimo 2 ospiti non conviventi in casa

  • Saturimetro: come funziona e quali sono i migliori modelli da acquistare on line

  • Banda dell'Audi bianca, è caccia aperta: le segnalazioni e la foto virale che fa sperare nell'arresto. Ma è un'altra operazione

  • Marito e moglie fermati da finti militari, picchiati e rapinati

  • "Pettorina finta e Glock in mano, così ho capito che non erano carabinieri". Il vocale che svela i trucchi della banda dell'Audi bianca

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento