Ponte Morandi, il fratello di Stella: "Il suo ricordo è sempre vivo. Ora attendiamo che la giustizia faccia il suo corso"

A un anno di distanza da quel dramma i familiari di Stella e Carlos hanno deciso di accettare l'invito delle istituzioni e andare a Genova per le commemorazione

"Il ricordo di Stella c'è sempre. Lei è sempre nei nostri cuori e nella nostra memoria: ogni giorno. Non solo oggi, giorno dell'anniversario". Francesco Boccia è il fratello di Stella, la giovane aretina che,  insieme a Carlos Jesus Trujillo, ha perso la vita nel crollo del ponte Morandi. A un anno di distanza da quel dramma i familiari dei due giovani hanno deciso di accettare l'invito delle istituzioni e andare a Genova per le commemorazione. Unite da una grande dolore. 

"E' stata una cerimonia istituzionale, siamo stati invitati e abbiamo deciso di partecipare. Qui a Genova ci sono anche i genitori di Carlos. I rapporti tra le due famiglie sono stretti - spiega Francesco - sono persone davvero molto care". 

Nel giorno in cui il ricordo si fa più intenso attraverso le parole delle autorità e dei parenti delle vittime, anche la richiesta di giustizia si fa sentire. Ancora più forte.

Chi erano Stella e Carlos

"Come è giusto che sia - dice Francesco - attendiamo che si faccia chiarezza sulle responsabilità e che vengano individuate le cause esatte e poi presi i provvedimenti necessari". 

La richiesta di giustizia è stata sottolineata durante la cerimonia prima dai familiari delle vittime, poi dal premie Giuseppe Conte. 

"Tutti hanno espresso il loro cordoglio, hanno pronunciato parole di conforto - ha concluso Francesco - che abbiamo gradito. Ma il vero conforto per noi è stata la fede. E' stata quella la nostra ancora di salvezza. In questo anno, ogni giorno, ogni momento, abbiamo trovato conforto in Dio e in Gesù".

StellaBoccia_CarlosJesus

A un anno dalla tragedia, in occasione delle celebrazioni, anche  l’amministrazione comunale di Civitella in Val di Chiana  ha espresso con una nota, cordoglio, solidarietà  e vicinanza alla famiglia di Stella e a quella del giovane fidanzato Carlos Jesus Eraso Trujillo che era con lei. La Comunità di Civitella compartecipa, in silenzio e con rispetto, al loro dolore.

Anche l'amministrazione comunale di Capolona "vuol manifestare cordoglio, solidarietà  vicinanza alle famiglie di Carlos Jesus Eraso Trujillo e Stella Boccia chiedendo un momento di raccoglimento a tutti i nostri concittadini: la nostra Comunità comparteciperà, così, in silenzio e con rispetto, al loro dolore".
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Potrebbe interessarti: https://casentino.arezzonotizie.it/capolona/ponte-morandi-commemorazione-stella-carlos.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/ArezzoNotizie/

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Coronavirus, sei nuovi casi nell'Aretino. Contagiati 19enni di ritorno da una vacanza all'estero

  • I 15 borghi fantasma della Toscana che dovreste visitare

  • Muore in moto a 51 anni: dramma alle porte della provincia di Arezzo. Era in viaggio col figlio

  • Pioggia di bonus in arrivo: sconti sulle cene al ristorante, scarpe, vestiti e arredi

  • Miss Toscana a 17 anni, il teatro Petrarca, gli affetti. Anna Safroncik: "Vi racconto la mia Arezzo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento