Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

"Aggredì poliziotto che tentava di placare la lite di una coppia", condannato

Il movimentato episodio avvenne nei pressi della Misericordia: intervenne un poliziotto che era in turno come volontario. La difesa: "L'imputato fu impaurito alla vista della pistola"

Era accusato di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate ed è stato condannato a sei mesi. Si è concluso così il procedimento di nei confronti di un giovane straniero coinvolto lo scorso novembre in un episodio movimentato in piazza del Popolo, a poca distanza dalla Misericordia di Arezzo. 

Erano le 21 circa del 7 novembre quando alcuni volontari della pubblica assistenza, tra i quali un poliziotto in borghese, udirono dapprima una coppia litigare e poi delle richieste d'aiuto. Si avvicinarono e videro una giovane cadere su una siepe della piazza.

Stando alla ricostruzione della pubblica accusa i toni tra i due sarebbero stati concitati e per questo l'agente sarebbe intervenuto, qualificandosi come pubblico ufficiale, intimando all'uomo di calmarsi. A questo punto l'uomo avrebbe fatto cadere il poliziotto, mentre il pitbull della coppia che - senza guinzaglio né museruola - si avvicinava ringhiando pericolosamente di polizia. Poi l'uomo è stato immobilizzato e arrestato da pattuglie della Volante accorse sul posto. 

Diversa la ricostruzione della difesa fatta in aula dall'avvocato Francesca Marolda. Secondo la coppia, infatti, il poliziotto dopo aver mostrato il tesserino avrebbe anche estratto la pistola per poi riporla nuovamente nella fondina. Un gesto che avrebbe comunque spaventato l'uomo che sarebbe poi stato immobilizzato. Solo quando su di lui sarebbe stata allentata la presa, avrebbe fatto cadere il poliziotto. Per l'agente sono stati refertati 7 giorni di prognosi. 

La ragazza, identificata e riconosciuta agli atti d’ufficio come soggetto gravato da precedenti di Polizia, alla richiesta di intervento sanitario per eventuali medicazioni aveva invece rifiutato l’assistenza e si era allontanata il cane. Di fronte al giudice ha raccontato di aver inciampato da sola sulla siepe e di aver tentato di placare gli animi. 

Nei giorni scorsi la conclusione del procedimento e la condanna. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Aggredì poliziotto che tentava di placare la lite di una coppia", condannato
ArezzoNotizie è in caricamento