menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pesta il vicino di casa con una mazza e alita in faccia ad un poliziotto gridando: "Ho il Covid". 41enne arrestato

L'episodio si è verificato la scorsa domenica in via degli Ubertini dove la polizia di Stato e il 118 sono intervenuti a casa di una lite degenerata in aggressione

Contro il vicino si è avventato brandendo una mazza da baseball. Botte e colpi così violenti da riuscire a rompergli un braccio. E non pago, dopo essere stato arrestato ha iniziato ad inveire contro i poliziotti alitando in faccia ad uno di essi e sostenendo di essere Covid positivo. Domenica particolarmente movimentata in via Ubertini, ad Arezzo dove un 41enne di origini tunisine si è reso protagonista di un rocambolesco episodio.

Lo scorso 11 ottobre, la squadra Volante della polizia di Stato e il 118 sono stati chiamati ad intervenire a causa di un diverbio tra due uomini degenerato in aggressione. Secondo quanto ricostruito, il 41enne, con precedenti penali, avrebbe iniziato un'accesa lite con il vicino di casa. Ben presto dalle parole è passato ai fatti e, brandendo una mazza di legno, gli si è scagliato contro riuscendo a fratturargli un braccio. La vittima è stata trasferita al pronto soccorso dove gli sono stati riconosciuti 30 giorni di prognosi, l'altro invece è stato trasportato in questura. Una volta in cella però avrebbe dato letteralmente in escandescenze. Prima avrebbe chiesto di essere controllato da un medico perché non si sentiva bene, poi avrebbe alitato in faccia ad un poliziotto affermando di essere positivo al Coronavirus e, da ultimo, avrebbe inveito contro gli agenti. Sull'uomo è stato successivamente eseguito il tampone e i risultati hanno scongiurato una sua potenziale infezione.

Convalidato dal tribunale di Arezzo l'arresto per lesioni aggravate e come misura cautelare è stato disposto il divieto di avvicinarsi al rivale. A novembre la direttissima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento