Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Bibbiena

Piantagione di marijuana nascosta nei boschi del Casentino, arrestata la proprietaria del terreno

La donna è accusata di coltivazione e spaccio di stupefacenti: "Nell'abitazione trovata la sostanza già confezionata"

Coltivava marijuana in un terreno ben nascosto tra la vegetazione dei boschi casentinesi, ma è stata scoperta e arrestata. A finire nei guai una donna della vallata, proprietaria dell'appezzamento di terra che - stando a quanto ricostruito dai Carabinieri - avrebbe coltivato personalmente le piante di cannabis.

La piantagione è stata scoperta nei giorni scorsi, in seguito ad alcuni controlli svolti dai militari dell'Arma dai carabinieri sulle strade di campagna che da Bibbiena portano alla Verna. Qui i carabinieri hanno controllato una 30enne di Prato, trovata in possesso di pochi grammi di marijuana per uso personale. La giovane è stata segnalata alla Prefettura. I militari però hanno deciso di approfondire le indagini nella zona e hanno individuato un’area boschiva, ben celata tra la vegetazione, dove sorgeva la piccola coltivazione di canapa indiana. In tutto erano presenti 17 piante, di varia metratura.

I carabinieri hanno così arrestato una donna, "proprietaria del terreno e dedita alla coltivazione". E' accusa  oltre che di coltivazione anche di detenzione ai fini di spaccio. La successiva perquisizione nell'abitazione, ha permesso di trovare diverse quantità di marijuana già confezionate.

I militari adesso stanno portando avanti ulteriori indagini riguardo alla percezione del reddito di cittadinanza: "L’attività illecita di cui si è resa protagonista - sostengono i carabinieri - le costerà anche in questi termini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piantagione di marijuana nascosta nei boschi del Casentino, arrestata la proprietaria del terreno

ArezzoNotizie è in caricamento