menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piantagione illecita di cannabis nascosta in una radura: polizia sequestra 20 piante

Operazione congiunta della Polizia di Sansepolcro e di quella di Città di Castello contro lo spaccio di sostanze stupefacenti

Hanno scoperto una vera e propria piantagione di cannabis allestita all'interno di un bosco. Gli agenti del commissariato di Polizia di Sansepolcro e quelli di Città di Castello, impegnati nei giorni scorsi in un servizio congiunto di prevenzione e repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti e psicotrope, hanno sequestrato una piantagione coltivata in territorio umbro, nel comune di Città di Castello.

Gli uomini della polizia giudiziaria hanno scoperto il "vivaio", costituito da una ventina di piante di marijuana "in rigoglioso stato vegetativo".

I responsabili, sull'identità dei quali la Polizia sta ancora svolgendo indagini, avevano organizzato in una radura ben esposta al sole e lontana da occhi indiscreti. Secondo gli inquirenti, si sarebbe trattato di una vera attività "imprenditoriale”: sul luogo sono stati infatti rinvenuti sacchi di terriccio, attrezzi agricoli, fertilizzanti, correttori di acidità, strumenti elettronici per la misurazione del Ph, oltre ad alcune taniche di plastica, contenenti ingenti scorte di acqua destinata all'irrigazione delle piante. 
La Polizia ritiene che la marijuana sequestrata, che al momento del ritrovamento risultava quasi pronta per la raccolta, a breve sarebbe stata destinata allo spaccio tra i giovani residenti nella vallata altotiberina umbro-toscana. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento