rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Il caso / Montevarchi

Tirano un petardo contro il guardalinee: ferito, finisce all'ospedale

Si tratta di un valdarnese, è stato preso dal mortaretto a una coscia prima del match di Eccellenza tra Piombino e Livorno

Brutta avventura sul campo per Roberto Lembo, guardalinee della provincia di Arezzo colpito da un petardo prima dell'inizio del match di Eccellenza tra Piombino e Livorno. L'assistente dell'arbitro Flavio Barbetti, aretino, è rimasto ferito a una coscia ed è stato medicato all'ospedale di Cecina dopo il match.

Un episodio deplorevole che ha visto protagonista, suo malgrado, l'assistente valdarnese: il match dello scorso fine settimana era un derby molto sentito in Eccellenza, tra i padroni di casa e gli ospiti, che sono ripartiti dai dilettanti dopo il crac. Poco prima del fischio di inizio, un petardo - verosimilmente partito dal settore ospiti - è finito in campo, colpendo ed ustionando uno degli assistenti di linea, Lembo. Il giovane è stato immediatamente soccorso, la sua coscia, colpita di striscio, è stata medicata e fasciata, e l'assistente ha potuto concludere il match, iniziato con circa 10 minuti di ritardo.

La condanna della Lega

Il presidente Paolo Mangini e il consiglio direttivo del Comitato regionale della Toscana della Lega Nazionale Dilettanti ha espresso vicinanza all'assistente e ha condannato il gesto.

“Purtroppo  – si legge nella nota – il mortaretto ha costretto il malcapitato a recarsi, non appena terminato l’incontro, al pronto soccorso dove i medici lo hanno dimesso con una prognosi di 15 giorni. Condanniamo fermamente ancora una volta questi gesti deprecabili che niente hanno a che vedere con il meraviglioso mondo dello sport dilettantistico nella speranza che non si ripetano più”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tirano un petardo contro il guardalinee: ferito, finisce all'ospedale

ArezzoNotizie è in caricamento