Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Pestano a sangue l'amante della moglie: in due a processo

74 giorni di prognosi. Tanti sono stati necessari ad un uomo di circa 30 anni per riprendersi dal feroce pestaggio subito da altri due. La vicenda è quella che racconta un cruento episodio di gelosia culminato con un violento pestaggio e un uomo...

Tribunale-Vela

74 giorni di prognosi.

Tanti sono stati necessari ad un uomo di circa 30 anni per riprendersi dal feroce pestaggio subito da altri due.

La vicenda è quella che racconta un cruento episodio di gelosia culminato con un violento pestaggio e un uomo in ospedale con traumi ed echimosi importanti. I fatti sono stati ripercorsi ieri presso nelle aule del tribunale di Arezzo dove il gip Piergiorgio Ponticelli ha ascoltato la ricostruzione di quanto accaduto mesi fa.

Di fatto a finire alla sbarra sono stati due uomini. Entrambi sono accusati di aver bastonato a sangue l'amante della moglie di uno dei due. Il raid punitivo è scattato in seguito alla scoperta da parte del marito di alcuni sms sul cellulare della donna. Da qui il feroce attacco di gelosia culminato con il pestaggio.

L?avvocato difensore ha chiesto ed ottenuto il rito abbreviato e il processo si svolgerà a settembre. La moglie ha scelto di non testimoniare contro il marito mentre, il vero testimone chiave sarà l'aggredito che a distanza di mesi inizia a riprendersi.

L'accusa che pesa sulla testa dei due uomini è lesioni aggravate.

L'aggressione risale allo scorso 2 febbraio. I due uomini si recarono presso la palestra dove lavora il 30enne. Attesero che dentro all'edificio non ci fosse più nessuno e poi si accanirono contro l'istruttore, amante della moglie. Quest'ultimo subito dopo l'accaduto richiese l'intervento del 118 e dei carabinieri per sporgere immediatamente denuncia. Ad inchiodare i responsabili le immagini delle telecamere di sorveglianza presenti nella zona industriale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pestano a sangue l'amante della moglie: in due a processo

ArezzoNotizie è in caricamento