menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Pesce scaduto e assembramenti. Locale pubblico sanzionato e segnalato alla Prefettura

Il negozio di stile etnico si trova nella zona di Saione. Qui hanno agito un ufficiale e alcuni agenti della polizia municipale di Arezzo

25 chili di pesce congelato scaduto, altri alimenti di provenienza incerta. Per questo è finita nei guai una donna di origini africane che gestisce un negozio etnico nel quartiere di Saione. Qui si sono concentrati i controlli di un ufficiale e di alcuni agenti della polizia municipale di Arezzo.

Nel corso della consueta attività di controllo in zona Saione, all'interno del negozio sono stati rinvenuti 25 chili di pesce congelato posto in vendita nonostante la scadenza riportasse la data del 18 febbraio 2020 e 5 chili di altri generi alimentari non tracciati e dunque di provenienza incerta. Inoltre, all’interno del locale, così come pure davanti alla sua vetrina, erano presenti numerose persone che stazionavano senza compiere acquisti.

Di conseguenza, l’ufficiale e gli agenti hanno provveduto a sequestrare tutti i prodotti alimentari per procedere alla loro immediata distruzione. Inevitabile anche il verbale per la relativa violazione amministrativa.

Contemporaneamente è stato contestato il mancato rispetto della normativa anti-Covid, con successiva trasmissione degli atti alla prefettura per eventuali provvedimenti sospensivi dell’attività.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Calcio

    Triestina-Arezzo. Le pagelle di Giorgio Ciofini

  • Scuola

    "Social ma non per gioco" i corsi per gli studenti di Foiano

  • Cucina

    I quaresimali: un peccato di gola concesso anche alle monache

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento