menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giovane disperso in bici nel Pratomagno: lo salvano i carabinieri

Guidato al telefono dalla centrale operativa della compagnia di San Giovanni Valdarno, è stato poi raggiunto dai militari Forestali. Era spaventato ma non ha richiesto cure

Aveva approfittato di una giornata di bel tempo, in questa prima stagione autunnale, per organizzare un’escursione in mountain bike, ma qualcosa non è andato come previsto: il giovane ha perso l’orientamento nei boschi alle pendici del Pratomagno. Che è stato soccorso e mesos in salvo dai carabinieri.

La ricostruzione dell'accaduto

Il giovane biker che, ieri, ha chiamato la Centrale operativa della compagnia Carabinieri di San Giovanni Valdarno, riferendo di essersi perso nei dintorni della località Mondrago, nel comune di Castelfranco Piandiscò.

Immediatamente si è attivato il dispositivo di ricerca e soccorso dell’Arma. La centrale, avendo momentaneamente perso il contatto col giovane richiedente soccorso – che si era nel frattempo spostato in una zona impervia e scarsamente coperta dai gestori telefonici – ha effettuato la localizzazione elettronica, sempre decisiva nei casi di ricerca di persone scomparse che hanno con sé un telefono cellulare. E' stato così possibile accertare anche tecnicamente che l’escursionista si era perso mentre con la bici stava seguendo il crinale che congiunge la località Mondrago con il Pratomagno. E' stato così allertato il personale di soccorso dei Carabinieri Forestali.

"Le ricerche sono state rese più difficoltose dalla circostanza che il biker, comprensibilmente in uno stato di agitazione e di panico, si muoveva in continuazione, spostandosi rispetto alle località in cui era localizzato", riferiscono dall'Arma. Decisive la prontezza e la fermezza dell’operatore della centrale di San Giovanni Valdarno, che, in un breve frangente in cui il giovane è tornato raggiungibile al cellulare, si è fatti inviare la propria posizione con la localizzazione satellitare: lo ha così guidato, dandogli istruzioni al telefono, sino ad una strada poco distante, convincendolo ad attendere l’arrivo dei soccorsi.

Nel volgere di poche decine di minuti, sempre grazie alle indicazioni della centrale operativa, la squadra di Carabinieri Forestali – coadiuvati dai volontari del Gruppo avvistamento incendi boschivi – è riuscita così a raggiungere e soccorrere il giovane escursionista. E' stato trovato ancora in stato di agitazione, ma senza necessità di cure, cosicché, ripresosi dallo spavento e ringraziati i propri soccorritori, una volta riaccompagnato sino alla strada principale, ha fatto ritorno a casa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Gossip Style

    Il mistero di Coco Chanel, vera influencer prima dei social

  • Psicodialogando

    Sono stato tradito da mia moglie. E adesso?

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento