Pacco col pane alle Poste, forse dimenticato da una donna. Non ci sarebbe il procurato allarme

All'indomani dell'episodio che ha bloccato il centro cittadino per una intera mattinata, emergono nuovi dettagli. E non ci sarebbe stata nessuna volontà di seminare paura

Un sacchetto con dentro del pane. Un involucro sospetto, lasciato all'interno delle Poste centrali, dietro al quale si è celata la paura di un pacco bomba. Fortunatamente non era nulla di tutto ciò: nell'involucro non c'era nulla di pericoloso. Ma tanto è bastato per far scattare tutti i protocolli d'allarme. Soprattutto dopo quanto avvenuto ad Alessandria nei giorni scorsi, dove tre vigili del fuoco hanno perso la vita. 

Allarme pacco bomba alle Poste: ma era solo un sacchetto di pane

Dopo il sospiro di sollievo, però, resta la curiosità: chi ha lasciato - o forse sarebbe meglio dire dimenticato - l'innocuo pacco? La Polizia di Stato nelle prossime ore visionerà tutti i filmati registrati dalle telecamere di sorveglianza interne alle Poste. In particolare gli inquirenti si soffermeranno sull'ufficio del Front Office: è qui che, sotto ad una sedia, una impiegata ha notato lo strano pacco.

Stando ad alcune indiscrezioni, ripercorrendo la movimentata mattinata sul filo delle testimonianze raccolte, gli inquirenti sarebbero propensi a credere che sia stata una donna a dimenticare il pacco. 

Nessuna ipotesi di reato sarebbe stata delinata per il momento. Perché, più che un gesto volontario, quella della fantomatica signora sarebbe stata una semplice dimenticanza. Una cosa che può accadere a tutti e che purtroppo in questo caso, visto il luogo considerato "sensibile" e dati gli eventi di stringente attualità che potevano trovare una similitudine, ha destato comprensibile preoccupazione. Se dai filmati delle telecamere si evincerà la casualità della vicenda, quindi, non si configurerà il reato di procurato allarme. 

Resta un appello all'attenzione: ovunque siamo, con pacchi e pacchetti - soprattutto adesso che le festività natalizie si avvicinano e le borse con i regali si moltiplicano - mai perdere d'occhio quanto ci portiamo appresso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto frontale: muore giovane aretina. Grave un 46enne

  • Tragedia di Ristradelle, Helenia e il suo grande amore per gli animali. Lavorava per Enpa: "Lascia un vuoto enorme, la sua dolcezza era unica"

  • Non solo "La vita è bella". Tutti i film girati nell'aretino

  • Stelle Michelin Toscana 2020: Arezzo presente con un ristorante storico. E con un giovane chef

  • Allarme bomba: evacuate le Poste centrali. Ma nel pacco c'è del pane

  • Cinghiale distrugge 20mila euro di cocaina nascosta sotto terra

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento