Cronaca

Oro rubato, fuso in lingotti e rivenduto: 40 perquisizioni tra Lucca e Arezzo. Giro d'affari da oltre 1 milione di euro

Secondo quanto riportato proprio in queste ore, sarebbe più di 40 le perquisizioni eseguite in varie province del centro Italia. Contestualmente la Guardia di Finanzia di Lucca avrebbe sequestrato immobili per un valore di oltre un milione di euro.

Ci sarebbero anche dei titolari di compro oro dell'Aretino tra le persone finite dietro le sbarre nell'ambito della maxi operazione che, dalle prime ore di questa mattina è in corso sotto il coordinamento della Polizia di Stato di Lucca.

Gli agenti della squadra mobile e del Commissariato di Forte dei Marmi stanno eseguendo numerose misure cautelari per associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio e alla ricettazione di oro provento di furti in abitazione tra Massa Carrara, La Spezia e Versilia. Tra gli arrestati anche i titolari di quattro compro oro della Versilia e di Arezzo.

Secondo quanto riportato proprio in queste ore, sarebbe più di 40 le perquisizioni eseguite in varie province del centro Italia. Contestualmente la Guardia di Finanzia di Lucca avrebbe sequestrato immobili per un valore di oltre un milione di euro.

Ricostruito anche il modus operandi e l'ingegnoso giro d'affari. Stando alle indiscrezioni trapelate, l'oro veniva rubato all'interno di abitazioni e appartamenti e successivamente veniva acquistato dai compro oro di Viareggio (Lucca e Pietrasanta), fuso in lingotti e rivenduto ai compro oro aretini. Il giro di affari ammonta a mezzo milione di euro.

Le investigazioni hanno riguardato 44 indagati, a vario titolo coinvolti in due sodalizi criminali dediti alla commissione di furti nelle Province di Lucca, Massa Carrara e La Spezia e alla successiva ricettazione e riciclaggio, anche tramite esercizi “compro oro“, dei relativi proventi illeciti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oro rubato, fuso in lingotti e rivenduto: 40 perquisizioni tra Lucca e Arezzo. Giro d'affari da oltre 1 milione di euro

ArezzoNotizie è in caricamento