Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Operazione "scuole sicure", marijuana nascosta nei bagni e sulle scale antincendio

Unità cinofile della Polizia in azione presso alcuni istituti scolastici cittadini, al Colle del Pionta e al parco Pertini. Segnalato all'autorità amministrativa un collaboratore scolastico in possesso di stupefacenti

L'azione delle unità cinofile della Polizia di Stato nelle scuole della città di Arezzo per contrastare il fenomeno dello spaccio presso gli istituti e il consumo di sostanze stupefacenti da parte dei giovani si è svolta stamattina presso alcuni plessi cittadini e ha consentito di rinvenire quantitativi di sostanza occultati in diversi siti.

In uno di tali istituti, il fiuto dei cani-poliziotto ha consentito di rilevare della sostanza stupefacente occultata. Su richiesta del vicepreside, infatti, i controlli sono stati estesi anche ai locali interni. Una volta entrate, le due unità cinofile hanno rilevato la presenza di marijuana nascosta all’interno dei bagni e sulle scale antincendio. Sempre all’interno dello stesso istituto, è stata rinvenuta sostanza stupefacente, sempre segnalata dal fine fiuto dei cani, nella disponibilità di un collaboratore scolastico che pertanto è stato segnalato alla locale autorità amministrativa.

Successivamente i controlli, sempre con l’ausilio della unità cinofila, sono stati estesi anche ai parchi cittadini, in particolare al Parco Colle del Pionta e al Parco Pertini, noto come Parco Giotto. In entrambi casi i controlli hanno avuto esito positivo.

Nel Parco di colle del Pionta, infatti, è stata ritrovata, occultata nella fitta vegetazione, diversa sostanza stupefacente, per un totale di circa 300 gr tra hashish e marijuana, sequestrata a carico di ignoti. Nel Parco Giotto gli agenti hanno perquisito due giovani trovati in possesso di pochi grammi di marijuana per uso personale. Anche questi ultimi sono stati segnalati alla Prefettura per uso di sostanza stupefacente.

L'attività odierna si era posta l’obiettivo di contrastare il fenomeno dello spaccio nelle scuole, andando incontro alle esigenze di sicurezza e tranquillità di insegnanti e genitori.

“Un’iniziativa che rende un servizio eccellente alla comunità scolastica”, “finalmente più sicurezza e controlli nelle scuole”, hanno affermato i presidi degli istituti interessati, con i quali sono stati già programmati interventi mirati, così da risultare più efficaci. Tante sono state le brochure di “You Pol” distribuite ai ragazzi, contenenti utili consigli su come segnalare episodi di spaccio e di bullismo direttamente alla sala operativa della Questura, instaurando così quel senso di vicinanza e fiducia con la Polizia di Stato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione "scuole sicure", marijuana nascosta nei bagni e sulle scale antincendio

ArezzoNotizie è in caricamento