Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Bucine

Omicidio Levane: convalidato l'arresto del padre

L'uomo che martedì ha ucciso la figlia di 4 anni si trova in ospedale. Non appena verrà dimesso sarà trasferito in carcere

E' stato convalidato l'arresto e la misura della custodia cautelare in carcere nei confronti di Billal Miah, il 39enne bengalese che martedì scorso brandendo una lunga lama ha ucciso la figlia di 4 anni e tentato di aggredire l'altro figlio di 12 anni. A comunicarlo è il legale dell'uomo, l'avvocato Nicola Detti.

"E' stato convalidato l'arresto e la custodia cautelare in carcere - spiega Detti - non appena sarà dimesso dall'ospedale. Ho cercato di parlare con lui ma è ancora sotto shock. Lunedì prossimo proverò nuovamente".

Billal Miah si trova attualmente in ospedale, presso il nosocomio delle Oblate a Firenze dove è stato ricoverato in seguito a un ulteriore malore accusato in carcere. Il 39enne infatti era stato tratto in arresto martedì scorso subito dopo che i vigili del fuoco lo avevano estratto senza vestiti dal pozzo, nei pressi dell'abitazione, dove si era gettato in un gesto disperato dopo aver ucciso la figlia.

Trasferito all'ospedale della Gruccia - dove era stato portato anche il figlio ferito per mano del padre - l'uomo era stato poi spostato, dopo poche ore, a Sollicciano non essendo in gravi condizioni. Qui però un nuovo malore ha portato il personale del carcere e i sanitari al ricovero nel nosocomio fiorentino dal quale, appena sarà dimesso, sarà trasferito in carcere.

I capi d'accusa

Billal è accusato di omicidio volontario aggravato dal grado di parentela e dalla minorata difesa per la morte della figlia, e di tentato omicidio per l'aggressione al figlio. Reati pesantissimi, per i quali la conferma della misura cautelare sembra scontata. Reati che prevedono come pena l'ergastolo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Levane: convalidato l'arresto del padre

ArezzoNotizie è in caricamento