Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Scuola, trasporti e luoghi di lavoro, verso nuove restrizioni con il green pass. Non serve in Chiesa

Ecco le anticipazioni rispetto al prossimo decreto del governo che potrebbe contenere nuove restrizioni per chi non fosse in possesso del green pass

Scuola, luoghi turistici, posti di lavoro, trasporti. Sono questi gli ambiti in cui il green pass potrebbe essere regolamentato con il nuovo decreto previsto per le prossime ore. E gli aretini sono in attesa di capire, consapevoli già che il 6 agosto le prime restrizioni entreranno in vigore per la popolazione che va dai 12 anni in su. 

La scuola

Il governo sta valutanto interventi mirati sul personale scolastico che a fine agosto non sarà ancora vaccinato. Le posizioni all’interno della maggioranza sono ancora distanti tra chi spinge per imporre subito il vaccino a docenti e lavoratori della scuola, e chi frena per rinviare tutto a settembre. L'obiettivo comunque è quello di avere il rientro a scuola in presenza al 100% senza dover ricorrere alla Dad.

Trasporti

Il governo ha allo studio green pass per navi, aerei e treni, soprattutto per lunghi tratti, mentre non è chiaro come sarà possibile regolare e controllare il trasporto pubblico locale. Questo ragionamento nasce dal ricordo di quello che accadde lo scorso anno quando il ritorno dalle vacanze estive senza controlli adeguati, soprattutto dall’estero, ha determinato un’impennata dei contagi a settembre. Per navi, aerei e treni dovrebbe essere inserita la regola del green pass imponendo ai passeggeri di salire a bordo se sono stati vaccinati almeno con una dose, se sono guariti dal Covid nei sei mesi precedenti, oppure se hanno un tampone con esito negativo effettuato nelle 48 ore precedenti. Resta ancora aperto il dubbio sulla data di inserimento di questo obbligo.

Prezzi dei tamponi

Avere un tampone negativo valido per 48 ore sarà uno dei requisiti di accesso a molti luoghi e attività, per questo il governo sta pensando a calmierare i prezzi dei tamponi stessi. Un protocollo con le farmacie prevederà due fasce di prezzo a seconda che si tratti di cittadini minorenni o maggiorenni.

Regole mirate nei luoghi turistici?

Come scrive Today.it "nuove restrizioni per arginare l'aumento dei contagi durante il mese di agosto. Il Governo sta valutando la possibilità di applicare delle regole ''mirate'' per le regioni turistiche. Il prossimo 4 agosto è previsto un Consiglio dei ministri in cui si discuterà sia del Piano Scuola che dell'obbligo di Green pass anche per i trasporti a lunga percorrenza, ma non è escluso che il dibattito venga allargato anche alle nuove misure." Tra le ipotesi la possibilità di istituire mini zone rosse in caso di focolai e restrizioni localizzate nelle regioni turistiche come la distanza tassativa di dieci metri tra gli ombrelloni o la mascherina all'aperto. 

In Chiesa

In chiesa non serve il green pass per partecipare alle messe e alle processioni. La Conferenza episcopale italiana ha inviato una lettera ai vescovi e alle parrocchie con una "scheda informativa" per adeguarsi alle nuove regole, con lo scopo di "informare e orientare la vita delle comunità nei prossimi mesi", sulla base delle ultime novità introdotte dal governo col decreto legge del 23 luglio e l'obbligatorietà della certificazione verde Covid-19 in diversi contesti. Il green pass è necessario per partecipare ai ricevimenti dopo le celebrazioni religiose come matrimoni, battesimi o altre ricorrenze. Sono esenti dall'obbligo del pass i minori di età inferiore ai 12 anni e i soggetti sulla base di certificazione medica. Il controllo della certificazione spetta agli organizzatori dell'attività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, trasporti e luoghi di lavoro, verso nuove restrizioni con il green pass. Non serve in Chiesa

ArezzoNotizie è in caricamento