Cronaca

Capodanno, un ferito per i botti e numerose intossicazioni etiliche. Rissa di fronte a un locale. Notte di lavoro del 118

Tanti interventi per intossicazione etilica e pochi fortunatamente, per ferite da botti e fuochi d'artificio. E' stata una notte di lavoro quella degli operatori del Pronto soccorso e del 118 di Arezzo. Che si sono trovati anche nel mezzo di una...

operatori 118

Tanti interventi per intossicazione etilica e pochi fortunatamente, per ferite da botti e fuochi d'artificio. E' stata una notte di lavoro quella degli operatori del Pronto soccorso e del 118 di Arezzo. Che si sono trovati anche nel mezzo di una rissa.

Come detto gli interventi più numerosi sono stati quelli per intossicazione etilica. Il primo è stato registrato già prima di mezzanotte: erano le 23,12 infatti quanto i sanitari sono intervenuti in una abitazione di Pian di Scò per soccorrere una ragazzina di 14 anni. La giovanissima è stata portata in codice giallo all'ospedale della Gruccia.

Il primo intervento ad Arezzo è stato registrato una manciata di secondi dopo l'arrivo dell'anno nuovo. Al Prato un 16enne è stato soccorso e portato al San Donato in codice giallo. Intervento in piazza Sant'Agostino poi alle 2,31, per un 26enne, e alle 3,05 e alle 3,31 in due diverse abitazioni dove due diciottenni, un ragazzo e una ragazza hanno avuto bisogno di cure. La ragazza era non cosciente, è stata comunque trattata nell'abitazione.

Poi l'intervento più movimentato: erano le 4,45 quando il 118 si è recato di fronte ad un locale aretino per una persona intossicata da alcool che però ha rifiutato il trattamento. Nel frattempo è scoppiata una rissa, in seguito alla quale è stato medicato un 20enne. Il giovane ha detto di essere stato colpito alla testa da una bottiglia.

Una rissa sarebbe avvenuta anche all'interno di un locale a Montevarchi, anche in questo caso un ragazzo sarebbe rimasto lievemente ferito.

Fortunatamente il 118 non ha registrato interventi per ferite causate dall'esplosione di botti o fuochi d'artifico: solo un trasferimento ad Arezzo alle 1,12 per un 47enne che si è recato da solo alla Gruccia per una ferita da petardo ad un occhio.

La Asl comunica in una nota anche le attività svolte dai Pronto Soccorso: "Sansepolcro: accessi da normale routine,. Bibbiena: accessi da normale routine a parte un 17enne ubriaco che è stato tenuto in osservazione per alcune ore e poi dimesso; Arezzo: nessun ferimento per petardi o scoppi, discreto afflusso per patologie mediche tipiche del periodo; Fratta: 1 giovane di 25 anni ubriaco e un giovane che è stato colpito alla fronte da un sasso per lo scoppio di un petardo: curato e poi dimesso; Montevarchi: una giovane ubriaca e un ragazzo lievemente ferito per rissa in un locale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capodanno, un ferito per i botti e numerose intossicazioni etiliche. Rissa di fronte a un locale. Notte di lavoro del 118

ArezzoNotizie è in caricamento