Notte d'angoscia, giovane picchia la madre e il patrigno: arrestato

Ha alzato le mani prima sulla madre, poi sul patrigno che tentava difenderla. Notte d'inferno per una famiglia di Bibbiena, con due genitori in balia della rabbia del figlio 33enne. La vicenda ha preso il via ieri sera, alle 23 circa. A scatenare...

carabinieri_notte2

Ha alzato le mani prima sulla madre, poi sul patrigno che tentava difenderla. Notte d'inferno per una famiglia di Bibbiena, con due genitori in balia della rabbia del figlio 33enne.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
La vicenda ha preso il via ieri sera, alle 23 circa. A scatenare l'ira del giovane pare sia stata una richiesta di denaro alla quale i genitori non avrebbero dato seguito. Da allora una escalation di violenza. Dalle urla alle minacce. Poi, secondo quanto ricostruito dai Carabinieri di Bibbiena intervenuti sul posto, il 33enne ha iniziato a spaccare suppellettili e oggetti che erano in casa. Fino ad alzare le mani, proprio nel cuore della notte, sulla madre. In soccorso della donna, di origini polacche, si è scagliato il compagno, un casentinese che a sua volta è stato colpito.

Alle 3 della notte la chiamata al 112 e la richiesta d'aiuto della coppia. Sul posto sono giunti i militari. Il 33enne è finito in manette con l'accusa di maltrattamenti.

Questa mattina sarà giudicato al tribunale di Arezzo per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Coronavirus: +7 casi nell'Aretino. Ci sono due studenti delle superiori (Itis Galilei e Isis Valdarno) e un neonato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento