Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca San Giovanni Valdarno

Non paga la cena al ristorante, intervengono i carabinieri e scoprono che nasconde cocaina e un pugnale: arrestato

Un ventenne è finito in manette con l'accusa di detenzione espaccio di stupefacenti. Denunciato anche un amico

Avevano finito la cena, ma si rifiutavano di pagare il conto. Così sono intervenuti i carabinieri e identificando due giovani, hanno scoperto che uno di loro aveva una ventina di dosi di cocaina e nascondeva un coltello. E' stato così arrestato un ventenne straniero, regolarmente sul territorio italiano. 

La vicenda è avvenuta a San Giovanni Valdarno la scorsa notte. Una gazzella dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di San Giovanni Valdarno è intervenuta in un ristorante di via Cadorna dove erano stati segnalati tre giovani che, consumata la cena, "si erano categoricamente rifiutati di pagare il conto".
Una volta giunti sul posto, i militari si sono resi conto che, nel frattempo, uno dei tre ragazzi era riuscito ad eludere la sorveglianza del titolare, e a darsi alla fuga. Hanno percià identificato i due giovani rimasti."Entrambi poco collaborativi, non avevano documenti di identità e non hanno spiegato perché si trovassero nel ristorante senza denaro sufficiente per pagare quanto mangiato". 

"Alla luce dell’atteggiamento nervoso e scostante dei due- spiega in una nota l'Arma dei Carabinieri - i militari hanno deciso di approfondire le verifiche". Hanno così scoperto che uno dei due giovani era in possesso di un pugnale a lama fissa, di cui il porto è vietato, e nascondeva circa 7 grammi di cocaina, in parte già suddivisa in dosi confezionate e termosaldate.
E' scattato così l'arresto in flagranza del 20enne, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

"Lo stupefacente - spiegano i carabinieri - è stato sequestrato, e verrà sottoposto ad analisi chimiche, dalle quali sarà possibile determinare l’esatta qualità e il numero di dosi che avrebbero potute essere illegalmente commercializzate".
I carabinieri hanno sequestrato anche il pugnale trovato in possesso del giovane, il quale è stato denunciato alla Procura della Repubblica anche per porto illecito di arma da taglio, mancato possesso dei documenti di identità e insolvenza fraudolenta. Queste ultime due contestazioni sono state mosse anche nei confronti del secondo giovane identificato.
Le immagini delle telecamere di videosorveglianza e le dichiarazioni dei testimoni sono al vaglio degli investigatori che stanno cercando di identificare il giovane fuggito prima del loro arrivo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non paga la cena al ristorante, intervengono i carabinieri e scoprono che nasconde cocaina e un pugnale: arrestato

ArezzoNotizie è in caricamento