Cronaca

"Non fu abuso sessuale" assolto il giovane accusato di violenza su una studentessa americana

Era accusato di aver violentato una studentessa americana. Ieri, dopo cinque anni e un processo con rito abbreviato, un giovane della Valdichiana è stato assolto dal gup Cecchi perché il fatto non sussiste. La vicenda risale al 2013. Lo...

TRIBUNALE-2

Era accusato di aver violentato una studentessa americana. Ieri, dopo cinque anni e un processo con rito abbreviato, un giovane della Valdichiana è stato assolto dal gup Cecchi perché il fatto non sussiste.

La vicenda risale al 2013. Lo scenario è quello di una villa di Cortona dove si svolse una cena tra amici: una festa alla quale parteciparono cinque ragazze - tutte studentesse della Georgia - e quattro ragazzi della zona. Al termine della cena, una coppia si appartò e consumò un rapporto sessuale. Il giorno successivo però la ragazza, sconvolta, si recò insieme alle amiche dai carabinieri. Denunciò di essere stata violentata: raccontò di aver bevuto troppi alcolici e dopo un giovane si era approfittato di lei.

Secondo l'accusa, sostenuta al tempo dalla pm Ersilia Spena, si era trattato di abuso: la giovane - all'epoca ventenne - non sarebbe stata "in condizioni di incapacità di autodeterminarsi a causa del consumo di alcol".

La versione del giovane - oggi impiegato trentenne, assistito in aula dall'avvocato Piero Melani Graverini - fu da subito diametralmente opposta: la ragazza sarebbe stata consenziente e avrebbe liberamente accolto le sue avances.

Ieri si è concluso il procedimento celebrato con il rito abbreviato. La pm Angela Masiello aveva chiesto una condanna a tre anni e quattro mesi. Di diverso avviso il giudice per le udienze preliminari che ha assolto il giovane con formula piena.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non fu abuso sessuale" assolto il giovane accusato di violenza su una studentessa americana

ArezzoNotizie è in caricamento