Cronaca

Attacco no vax, profilo pirata di "Serse Cosmi". L'ex mister amaranto: "Non sono io, ho perso un amico fraterno per il Covid"

L'Asl Toscana Sud Est, Arezzo Notizie e Teletruria prese di mira con commenti no vax che accusano di nazismo coloro che promuovono la campagna vaccinale

"Non sono messaggi che mi appartengono, siamo distanti anni luce da queste cose. Ho solo un profilo social su Instagram e quando devo dire le cose ci metto la faccia. Dico solo che per il Covid ho perso un amico che era un fratello, c'è solo il dolore che resta. Chi vuole capire capisca."

E' Serse Cosmi, quello vero, che parla. E ricorda l'amico Fabrizio Palazzoni deceduto nel febbraio scorso a soli 59 anni stroncato dal Covid. Lo storico dirigente della Pontevecchio era stato più volte anche ad Arezzo, l'ultima due anni prima, il 23 febbraio del 2019 in occasione della festa in ricordo del calciatore Lauro Minghelli, alla presenza proprio del grande Serse Cosmi che lo allenò ad Arezzo e dei compagni di squadra come Corrado Pilleddu. E Serse oggi interviene, contattato al telefono, sul caso dell'attacco social subito da Arezzo Notizie sulla fan page ufficiale.

Messaggi mirati all'area aretina, così è sembrato leggendo alcuni dei nomi di coloro (probabili profili pirata) che hanno postato commenti infamanti di stampo no vax sulla pagina Facebook di Arezzo Notizie inondandola di frasi accusatorie, in particolare sotto l'articolo che racconta il fenomeno analogo che aveva colpito qualche ora prima l'azienda sanitaria della Toscana sud est. Tra questi si legge proprio di un fantomatico "Serse Cosmi" l'ex allenatore amaranto tanto amato nella piazza aretina e di un "Andrea Scanzati" che rimanda indiscutibilmente al giornalista del Fatto Quotidiano e opinionista de La7 Andrea Scanzi, appunto nato e residente ad Arezzo. Poi c'è anche la storpiatura del direttore del Tg di La 7 "Errico Mentana" e "Gengis Khan" sovrano della Mongolia del 1220 circa.

Sono evidentemente profili pirata che postano in maniera seriale, con metodi automatizzati, centinaia di commenti in poco tempo. Ad ogni nome corrispondono meno di una decina di interventi, tutti in maiuscolo e gli altri si ripetono nei contenuti in maniera compulsiva. Così sono arrivati oltre mille commenti no-vax sulla pagina Facebook ufficiale di Arezzo Notizie che conta 56mila persone che la seguono. 

Tra le frasi più infamanti ci sono: "Tutti coloro che vorrebbero imporre l'obbligo anche a chi non vuole sono na.zi.sti perché vogliono violare il diritto altrui di libera scelta." Altri scrivono invece: "I ViVi lottano per la libertà contro la dittatura Na.Zi Sanitaria." Oppure: "I Na.Zi.Sti non fanno altro che mentire e questo voi fate." 

La redazione di Arezzo Notizie si è accorta questa mattina presto di quanto stesse accadendo e ha informato dei fatti la Polizia Postale che nei prossimi giorni visionerà il materiale raccolto e deciderà in quale direzione procedere.

Lo stesso fenomeno di bombardamento di commenti no vax ha interessato anche la pagina Facebook dell'emittente televisiva Teletruria.

SerseCosmi_Scanzi_LauroMinghelli-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attacco no vax, profilo pirata di "Serse Cosmi". L'ex mister amaranto: "Non sono io, ho perso un amico fraterno per il Covid"

ArezzoNotizie è in caricamento