Cronaca

Nigerian connection: 5 anni e 4 mesi al capobanda. Fiumi di cocaina ad Arezzo per giovani e professionisti

Ecco i verdetti per i membri dell'organizzazione criminale. Lo scorso autunno il blitz dei carabinieri

Nigerian Connection: arrivano le prime condanne. Tredici gli imputati alla sbarra dopo la grande operazione dei carabinieri del nucleo investigativo di Arezzo che - lo scorso autunno - portò a quattro denunce e ben nove arresti di cittadini nigeriani e un italiano per spaccio di stupefacenti.

Maxi blitz antidroga ad Arezzo: documentate 4mila cessioni di stupefacenti

Una operazione significativa, viste le ramificazioni dello spaccio in città.

Affari da 200mila euro con la cocaina. Tra i clienti giovani e professionisti

Agli arresti delle prime ore, ne seguì un altro. Tutti i membri dell'organizzazione sono stati così individuati e fermati.

Così la piramide dello spaccio

Concluse le indagini preliminari, tredici persone hanno ricevuto così l'avviso di chiusura indagine.

Tredici persone a processo

L'accusa aveva, nei giorni scorsi, formulato le richieste di pena. Ma il giudice, nel rito abbreviato, è andato anche oltre le richieste del pm Chiara Pistolesi.

Richieste di condanna tra i 4 e i 5 anni di carcere

Victo Oshedine, ritenuto il "dominus" della banda, è stato condannato ad esempio a 5 anni e 4 mesi (chiesti 4 anni e 4 mesi). Altri due imputati sono stati condannati a 5 anni. Altri a 3 anni e 4 mesi, quelli con le posizioni più lievi a 4 mesi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nigerian connection: 5 anni e 4 mesi al capobanda. Fiumi di cocaina ad Arezzo per giovani e professionisti

ArezzoNotizie è in caricamento